Cancro: allo studio un vaccino p…

[caption id="attachment_3…

Intolleranza al vino? Occhio all…

Mal di testa, eruzioni cu…

Polmonite, rischio aggravato dur…

L'influenza aumenta …

Mamma, vado all’asilo. Tutti i c…

Decidere di mandare un ba…

Calorie ridotte forse non allung…

Tagliare drasticamente le…

Fluoro contro carie dei bambini:…

I pediatri dovrebbero app…

Ictus: moto, anche moderato, ne …

L'attivita' fisica ab…

Da Modena ricerca sul metabolism…

[caption id="attachme…

Tumori: Dutasteride blocca svilu…

[caption id="attachment_6…

Poliartrite reumatoide: fattore …

Le giovani donne colpite …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Malaria: ormai molto vicini ad un nuovo vaccino

I ricercatori della Path Malaria Vaccine Initiative e della Inovio Pharmaceuticals hanno annunciato di essere ormai vicini allo sviluppo di un vaccino avanzato per la malaria, realizzato attraverso una tecnologia innovativa da testare clinicamente.malaria_parassitaIl prossima passo sara’ comprendere se il nuovo vaccino che combina Dna geneticamente modificato alla tecnologia chiamata elettroporazione riuscira’ ad innescare risposte immunitarie negli esseri umani per proteggerli contro l’infezione del parassita della malaria. La malattia letale uccide ancora piu’ di cinquecentomila bambini sotto i cinque anni d’eta’ ogni anno. Il nuovo vaccino e’ il frutto del coordinamento internazionale di scienziati, manager, universita’ e governi.


Il vaccino si basa sulla diffusione del Dna plasmico attraverso l’elettroporazione, tecnica che dilata i pori della membrana cellulare per inserire nuovo Dna sintetico all’interno delle cellule, consentendone cosi’ l’assorbimento.[one_fourth last=”no”]

leisure_150x150.gif
[/one_fourth] La cellula utilizza le istruzioni del Dna per iniziare a produrre proteine che imitano la presenza dell’elemento patogeno della malaria e innescano una risposta immunitaria protettiva. “Siamo entusiasti di testare finalmente questa innovativa tecnologia clinicamente”, ha spiegato David Kaslow, direttore del Miv “Il test ci permettera’ di valutare – ha aggiunto – se le risposte immunitarie positive rilevate negli animali si confermeranno anche negli esseri umani.
Speriamo che i risultati ci portino alla rapida realizzazione di un vaccino di prossima generazione contro la malaria”.
Maggiori informazioni sulla ricerca in corso sono disponibili sul sito www.malariavaccine.org.
.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!