Bambini bilingue, cervello a "do…

I bambini bilingue util…

Il delicato momento della divisi…

[caption id="attachment_9…

Un ormone, che stimola produzion…

[caption id="attachment_5…

Medicina Rigenerativa: anche il …

Una squadra di ricercator…

Sclerosi: un anticorpo rilevato …

Un anticorpo presente nel…

Contro le alte temperature la so…

Con l’arrivo del caldo im…

Meningococco: aumentano i rischi…

Per i bambini sotto i 5 a…

Malattie genetiche: identificata…

Potrebbe essere il be…

Cervello: in grado di svolgere c…

Il cervello rimane attivo…

per la cura dei tumori in manier…

Si comincia a definire me…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Epilessia: nei felini e negli uomini viene innescata dagli stessi meccanismi

L’epilessia insorge quando il cervello e’ stimolato temporaneamente da segnali scoordinati che arrivano dalle cellule nervose. epilepsyUna ricerca del Vetmeduni di Vienna ha scoperto la causa di una particolare epilessia felina molto simile a quella hanno gli uomini. Con enorme sorpresa dei ricercatori, lo studio ha individuato, dietro questa condizione, l’incidenza di una risposta immunitaria incanalata non correttamente e quasi del tutto simile a un meccanismo rilevato in una forma di epilessia umana. La ricerca e’ stata descritta sul Journal of Veterinary Internal Medicine.


Lo studio “Suspected Limbic Encephalitis and Seizure in Cats Associated with Voltage-Gated Potassium Channel (VGKC) Complex Antibody” ha identificato la causa di una forma di epilessia nei gatti in cui il sistema immunitario del corpo attacca particolari proteine presenti nelle membrane delle cellule nervose. I sintomi generalmente comprendono spasmi dei muscoli del viso e sguardo fisso. Questa forma di epilessia e’ abbastanza diffusa tra i felini. Una tipologia molto simile di epilessia si verifica anche negli esseri umani: una infiammazione nel cervello, nota come encefalite limbica, che conduce ad attacchi epilettici che si manifestano nel braccio e nei muscoli facciali su un solo lato del corpo.

La ricerca austriaca ha rilevato che in presenza di questa malattia, gli anticorpi nel sangue dei gatti reagiscono alle proteine delle membrane cellulari delle cellule nervose, formando blocchi nei canali ionici coinvolti nella produzione di segnali nervosi. Blocchi che si verificano anche nei canali ionici dell’uomo colpiti dalla forma corrispondente di epilessia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: