Biosimilari: aumenta l’informazi…

Roma, 3 febbraio 2014 - “…

Cancro: nel 40% dei casi incide …

In oltre 4 casi su 10 il …

Al via sperimentazione vaccino a…

Al via la prima fase del …

Nell'emisfero sinistro la capaci…

< Ricercatori del Medea e…

1 aprile 2016: SECONDA GIORNATA…

Torna la 2° edizione dell…

Canagliflozin ottiene parere pos…

Beerse, Belgio, 20 settte…

Chemioterapia: psicofaramaco ha …

Uno psicofarmaco si e' ri…

Tumori: una proteina correlata a…

La mancanza della protein…

Pediatria: destrosio utile contr…

Una soluzione economica e…

Tumore metastatico del colon: cu…

Con le terapie più indica…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cancro: l’importanza della tempestiva diagnosi

Il cancro causa circa il 13 % di tutte le morti nel mondo, e rappresenta quindi un enorme problema per la salute pubblica. Ogni famiglia in Europa viene toccata in qualche modo da questa devastante malattia.prevenzione Il problema è che il cancro non è una sola malattia, ma oltre 200 diversi tipi di malattie, che vanno dai grandi cancri killer a patologie più rare come il mieloma multiplo e la leucemia mieloide cronica. Oggi circa il 90 % delle morti causate da cancro sono dovute a metastasi e rinuncia al trattamento. Sebbene si continuino a compiere grandi progressi nella ricerca e nella cura, il cancro continua a essere una preoccupazione chiave per la salute. Tuttavia, la UE ha preso dei provvedimenti su vari fronti per salvare vite umane e migliorare la qualità di vita dei sopravvissuti.

Il progetto finanziato dall’UE sistemi integrati micro-nano-opto fluidici ad alto contenuto diagnostico e studi di cellule cancerogene rare (CAMINEMS) è uno strumento innovativo che è in grado di eseguire una dettagliata caratterizzazione molecolare sulle CTC, come una biopsia liquida, per ottenere informazioni su metastasi conosciute o sconosciute. Il progetto è stato finanziato nell’ambito del Settimo programma quadro dell’UE (7° PQ) con 3,5 milioni di euro e ha riunito 9 partner, tecnologi e specialisti provenienti da 5 paesi europei.

All’origine delle metastasi ci sono le cellule tumorali circolanti (CTC), singole cellule rilasciate dal cancro principale che circolano in modo transitorio nel sangue e che costituisco i semi per la crescita delle metastasi in altri organi vitali distanti, avviando il meccanismo responsabile della maggior parte dei decessi per cancro. [one_fourth last=”no”]

Sondaggio_moto 120x60
[/one_fourth]L’idea è quella di riuscire a eseguire una dettagliata caratterizzazione molecolare sulle CTC prima che si sviluppino in metastasi. Oltre a questa importante applicazione per la diagnosi e la prognosi, il fatto di essere in grado di catturare e studiare le CTC è molto prezioso nella ricerca, per riuscire a comprendere il loro metabolismo e la loro risposta a farmaci esistenti o candidati. Per tutte queste applicazioni, le tecnologie attuali sono inadeguate sia come sensibilità che come specificità. Esse sono in grado di individuare micro metastasi solo in pazienti con un cancro a uno stadio avanzato, e permettono l’identificazione solo di pochi biomarcatori. Riuscire a fornire uno strumento in grado di superare queste limitazioni, basato su innovazioni in scienze convergenti, era l’obiettivo principale del progetto CAMINEMS.

CAMINEMS ha sviluppato un sistema di generazione ad alta sensibilità e un sistema di imaging ad alta risoluzione che ha dimostrato di produrre risultati che superano le aspettative. Il sistema è stato prima convalidato sulla caratterizzazione del linfoma, dove ha dimostrato un’efficienza di cattura che raggiunge il 90,6 % per quantità cellulari di appena 50 cellule per campione, che è il miglior risultato al mondo.

I risultati forniti dal progetto permettono di eseguire un test genetico quantitativo di routine mediante una diretta ibridazione in situ fluorescente (FISH) delle CTC catturate, operazione che richiede un lavoro minore e con una percentuale di successo più alta rispetto a quella ottenuta attualmente dai metodi più moderni. Il risultato del progetto ha ora dato avvio al futuro sfruttamento industriale.

Per maggiori informazioni, visitare:

CAMINEMS
http://www.caminems.eu/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi