Spesa farmaceutica: non c’è equi…

Roma, 8 gennaio 2016 – “N…

Contraccettivi ormonali ma non o…

Contraccettivi ormonali n…

Un corso ECM FAD perché il farma…

Roma, 4 novembre 2014- E’…

Ebola: anticorpo sviluppato in l…

Scoperta una proteina rec…

Scoperta funzione antitumorale d…

Scoperta funzione antitum…

La cultura "di ferro" anti-anemi…

Le ragazze italiane a…

Equivalenti leva fondamentale pe…

La relazione annuale dell…

Il segreto della resistenza dell…

Secondo lo studio, sarebb…

Insufficienza pancreatica esocri…

[caption id="attachment_7…

Le centraline energetiche delle …

Nuove prove speriment…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Vaccino vivo ed essiccato, se correttamente conservato non perde efficacia

Una ricerca del King’s College London ha mostrato la capacita’ dei vaccini ”essiccati” vivi di essere somministrati senza la tradizionale iniezione e ha provato, per la prima volta, che la tecnica – che agisce attraverso la pelle – e’ potente abbastanza da stimolare le cellule immunitarie dell’epidermide a dare inizio a una adeguata risposta immunizzante a temperatura ambiente.vaccino La ricerca e’ stata pubblicata sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences. Secondo gli scienziati, questa tecnica potra’ offrire una potenziale soluzione al problema della somministrazione dei vaccini vivi nei paesi che hanno risorse limitate e che sono prive di sistemi di refrigerazione.

L’impatto su queste regioni del modo potrebbe essere molto grande e riguardare i programmi di vaccinazione e le malattie autoimmuni e infiammatorie come il diabete. Inoltre, potrebbe aiutare nella ricerca di vaccini per Hiv, malaria e tubercolosi. Il team ha usato uno stampo in silicone sviluppato dalla societa’ americana TheraJect per creare un dischetto ricoperto di microaghi costituiti da zucchero che si dissolvono quando inseriti nella pelle. Gli scienziati hanno elaborato una versione essiccata di un vaccino adenovirus potenzialmente utile per immunizzare dall’Hiv e ha usato lo stampo per creare la matrice. Il vaccino rimaneva stabile e efficace anche a temperatura ambiente. (AGI)

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!