Il meccanismo di sviluppo radica…

[caption id="attachment_7…

Alzheimer e placche amiloidi: sc…

Nel modello animale iniez…

Posticipato di un mese il termin…

Rinviata al 30 settemb…

Diagnosi precoce infiammazioni: …

Saranno lanciate a Ottawa…

Ipertensione: la denervazione re…

''Promettenti e incoraggi…

[ADUC]Cellule staminali contro l…

Ha la pelle rosa, grinzos…

BSE: scoperta molecola chiave de…

Una proteina nota come gl…

Tessuti vascolari in 3D riprodot…

I circuiti "scolpiti" a 3…

Mimetismo: gli scienziati fanno …

Un team europeo di ricerc…

La FDA approva il primo farmaco …

La Food and Drug Administ…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Asma, in una variante genetica, un rischio maggiore

Il 90 per cento dei bambini con due copie di una comune variazione genetica potrebbero sviluppare asma gia’ a partire dai 6 anni di eta’. Lo studio della University of Chicago e’ stato pubblicato sulla rivista New England Journal of Medicine.cromosoma_17 Gli scienziati hanno scoperto che bambini con questa mutazione genetica avevano una probabilita’ quattro volte piu’ alta di sviluppare la patologia. Gli effetti scatenanti, inoltre, sarebbero frutto di una interazione fra la variante genetica e l’insorgere del comune raffreddore. Il marker genetico studiato e’ una variazione piuttosto comune su una regione del cromosoma 17, chiamata 17q21. La meta’ dei bambini coinvolti nello studio ne possedeva una copia e il 25 per cento ne aveva 2. La combinazione del rischio genetico e della risposta infettiva al comune raffreddore causato da rinovirus in bambini con meno i 3 anni di eta’, era associata allo sviluppo di asma entro i sei anni.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x