Tumore ovarico: nuovo trattamen…

[caption id="attachment_6…

Emicrania: l'effetto del gelato …

Scoperto perche' mangiare…

Sigarette elettroniche: il peric…

La sigaretta elettronica,…

Cellule staminali: "creata" cart…

Scienziati britannici han…

Computer biologici: l'ipotesi di…

La possibilità di utilizz…

Una risata fa buon sangue, ma ma…

Il riso fa buon sangue, m…

Tumore al pancreas: una proteina…

Identificata una nuova pr…

Milano all’avanguardia nel tratt…

Dottor Maurizio Cremona, …

Prolasso della valvola mitrale: …

Determinato il primo gene…

I semplici collutori hanno alcun…

Due ingredienti molto com…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Asma, in una variante genetica, un rischio maggiore

Il 90 per cento dei bambini con due copie di una comune variazione genetica potrebbero sviluppare asma gia’ a partire dai 6 anni di eta’. Lo studio della University of Chicago e’ stato pubblicato sulla rivista New England Journal of Medicine.cromosoma_17 Gli scienziati hanno scoperto che bambini con questa mutazione genetica avevano una probabilita’ quattro volte piu’ alta di sviluppare la patologia. Gli effetti scatenanti, inoltre, sarebbero frutto di una interazione fra la variante genetica e l’insorgere del comune raffreddore. Il marker genetico studiato e’ una variazione piuttosto comune su una regione del cromosoma 17, chiamata 17q21. La meta’ dei bambini coinvolti nello studio ne possedeva una copia e il 25 per cento ne aveva 2. La combinazione del rischio genetico e della risposta infettiva al comune raffreddore causato da rinovirus in bambini con meno i 3 anni di eta’, era associata allo sviluppo di asma entro i sei anni.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x