Epilessia: pubblicato il libro '…

XIII GIORNATA NAZIONALE P…

Epigenoma: la prima mappa comple…

[caption id="attachme…

Carcinoma alla tiroide: nuove te…

L'agenzia del farmaco sta…

Ebola: somministrato il siero an…

MADRID - Il missionario s…

Linagliptin compresse ottiene pa…

La nuova indicazione pr…

Dieta povera di carboidrati e ri…

[caption id="attachment_2…

Vitamina C: il segreto per ferma…

[caption id="attachment_5…

Aneurisma: la rottura non dipend…

Il pericolo di rottura d…

Scienziati scoprono un gene che …

[caption id="attachment_3…

WAidid: Bambini e Natale, attenz…

Ci siamo, il Natale è all…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Autismo: propranololo in grado di migliorare risposta di linguaggio e capacità mnemoniche


Le persone con un disturbi dello spettro autistico (ASD) hanno spesso difficolta’ a comunicare e interagire con gli altri, perche’ elaborano il linguaggio, le espressioni facciali e spunti sociali in modo diverso. In passato, gli scienziati hanno scoperto che il propranololo, un farmaco comunemente usato per trattare pressione alta, ansia e panico, potrebbe migliorare le abilita’ linguistiche e il funzionamento sociale delle persone con Asd.autismo_530 Ora, uno studio della Universita’ del Missouri scopre che questo farmaco potrebbe anche contribuire a migliorare le capacita’ della cosiddetta memoria di lavoro delle persone con autismo. La memoria di lavoro rappresenta la capacita’ di un individuo di di trattenere e manipolare una piccole quantita’ di informazioni per un breve periodo, e permette alle persone di ricordare cose come le direzioni, di completare puzzle e di seguire le conversazioni. La ricerca e’ stata pubblicata sul Journal of the International Neuropsychological Society.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x