[2.SIN] Malattia di Alzheimer

Prof. Carlo Ferrarese, Di…

Studio USA: troppo zucchero da g…

Uno studio pubblicato su …

Tumore al seno: significativa so…

[caption id="attachme…

Tumori della laringe: chirurgia …

Intervenire chirurgicamen…

Alitair ottiene da Edmond Pharma…

La molecola, già registra…

Nati prematuri: il contatto dell…

Ancora meglio dei farmaci…

Vitamina D: sempre piu' evidente…

Nel trattamento del linfo…

Demenza: cadiopatie e diabete au…

Per un buon funzionam…

Protesi retinica: l'occhio bioni…

Losanna, Svizzera, 3 otto…

Al congresso ISTH di Toronto, pr…

• Presentati, per la prim…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Autismo: propranololo in grado di migliorare risposta di linguaggio e capacità mnemoniche


Le persone con un disturbi dello spettro autistico (ASD) hanno spesso difficolta’ a comunicare e interagire con gli altri, perche’ elaborano il linguaggio, le espressioni facciali e spunti sociali in modo diverso. In passato, gli scienziati hanno scoperto che il propranololo, un farmaco comunemente usato per trattare pressione alta, ansia e panico, potrebbe migliorare le abilita’ linguistiche e il funzionamento sociale delle persone con Asd.autismo_530 Ora, uno studio della Universita’ del Missouri scopre che questo farmaco potrebbe anche contribuire a migliorare le capacita’ della cosiddetta memoria di lavoro delle persone con autismo. La memoria di lavoro rappresenta la capacita’ di un individuo di di trattenere e manipolare una piccole quantita’ di informazioni per un breve periodo, e permette alle persone di ricordare cose come le direzioni, di completare puzzle e di seguire le conversazioni. La ricerca e’ stata pubblicata sul Journal of the International Neuropsychological Society.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x