Asma: quanto incide il rapido sv…

I neonati che crescono pi…

Nuova tecnica per cellule stamin…

Sviluppata una nuove tecn…

Fibrosi cistica: ricercatori pre…

[caption id="attachment_1…

Europa No-Smoking: il 60 percent…

Europa 'no smoking'. Il …

Le modifiche al Dl Rilancio econ…

AssoGenerici plaude all’a…

Vescica iperattiva: riguarda 5 m…

In Italia sono oltre cin…

Papilloma virus a rischio cancro…

La campagna avviata nel 2…

Il lato indispensabile del Cromo…

Uno studio su topi ha mos…

Artrite reumatoide: il farmaco o…

[caption id="attachment_1…

Lo spermatozoo che incontra l'ov…

Scienziati Usa fotografan…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Basse dosi di aspirina potrebbero ostacolare il progresso del cancro alla mammella


L’uso regolare di una bassa dose di aspirina potrebbe ostacolare il progresso del cancro alla mammella. Lo studio del Veterans Affairs Medical Center di Kansas City, Usa, e’ stato presentato durate la Conferenza Experimental Biology 2013, meeting della American Society for Biochemistry and Molecular Biology.cancer-cell La ricerca ha scoperto che l’aspirina rallenta la crescita delle linee cellulari del tumore alla mammella in laboratorio e riduce la crescita del tumore in alcuni modelli murini. Inoltre, mostra anche la capacita’ di prevenire le metastasi. L’aspirina interferisce con la capacita’ elle cellule cancerose di diventare aggressive: nei topi, le cellule non riuscivano quasi a formare cellule staminali, che si pensa siano quelle che alimentano la crescita e la diffusione del tumore.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi