Radioterapia: piccole dosi in gr…

Grazie a una sperimentazi…

Un terzo delle donne con vescica…

[caption id="attachment_9…

Disfunzione erettile: parte la c…

In Italia ne soffrono 3 m…

Epatite C: prossima definitiva c…

''Nei prossimi anni conti…

Staminali contro Sclerosi multip…

[caption id="attachment_7…

29 OTTOBRE 2012 VIII GIORNATA MO…

 Allarme ictus - incremen…

Chip terapeutici, che si dissolv…

Costruiti con componenti …

L'impulso della vista nell'Idra,…

[caption id="attachment_6…

Cellule staminali: in arrivo una…

Nuovi farmaci, frutto del…

Anche 'in vitro' gli embrioni va…

[caption id="attachment_5…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Basse dosi di aspirina potrebbero ostacolare il progresso del cancro alla mammella


L’uso regolare di una bassa dose di aspirina potrebbe ostacolare il progresso del cancro alla mammella. Lo studio del Veterans Affairs Medical Center di Kansas City, Usa, e’ stato presentato durate la Conferenza Experimental Biology 2013, meeting della American Society for Biochemistry and Molecular Biology.cancer-cell La ricerca ha scoperto che l’aspirina rallenta la crescita delle linee cellulari del tumore alla mammella in laboratorio e riduce la crescita del tumore in alcuni modelli murini. Inoltre, mostra anche la capacita’ di prevenire le metastasi. L’aspirina interferisce con la capacita’ elle cellule cancerose di diventare aggressive: nei topi, le cellule non riuscivano quasi a formare cellule staminali, che si pensa siano quelle che alimentano la crescita e la diffusione del tumore.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi