La dichiarazione integrale del C…

[caption id="attachme…

APPROCCI INNOVATIVI PER IL CONTR…

Dal disegno e sintesi di …

Diabete: un “angelo custode” hi-…

Oggi, grazie ad uno smart…

Memoria: la proteina che fa spaz…

Il cervello cancella atti…

Nobel 2011 per la Fisica

Nel 1998 l'annuncio che s…

A Gropello Cairoli, appuntamento…

Prosegue il programma d…

Test Aids per tutti negli USA, d…

Dai 15 ai 65 anni d'età, …

Embrioni congelati: in Italia so…

Oltre 7 mila embrioni con…

La capacità sensoriale di anfib…

[caption id="attachment_2…

Come il fumo inibisce i recettor…

Il fumo di sigaretta inib…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cancro ai polmoni: scoperto un punto debole “genetico”


Alcuni tumori al polmone hanno un ‘punto debole’ genetico che puo’ essere sfruttato per le terapie. Lo afferma uno studio coordinato dall’italiano Pier Paolo Scaglioni dell’universita’ del Texas pubblicato dalla rivista Cancer Dscovery. cancro_polmoniI ricercatori hanno studiato alcuni topi in cui erano stati indotti tumori ai polmoni umani in cui il gene Kras, fondamentale per la crescita tumorale, era mutato, cosa che succede nel 50% dei casi nell’uomo. In questo caso, hanno scoperto i ricercatori, il tumore ha una proteina chiamata Fak che e’ fondamentale per la sopravvivenza. I test in laboratorio hanno mostrato che i tumori con Kras mutato sono molto sensibili a questa proteina, tanto che stanno per iniziare i test sull’uomo. “Questa scoperta – spiegano gli autori – puo’ dar vita a terapie specifiche mirate sulla genetica del tumore”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi