Allergie: OK al cioccolato, ma o…

Pasqua alle porte, allerg…

Alzheimer: scoperta la proteina …

Identificata da uno s…

Artrite reumatoide: individuate …

Tre nuovi trattamenti far…

Vasculite: lo stress tende a ria…

Chi soffre di vasculite, …

Sindrome di Down: dalla natura u…

Uno studio biochimico del…

Chiudere gli occhi aiuta la memo…

Chiudere gli occhi aument…

La Tossina anti cancro adesso a …

Il tam tam si è già diffu…

Distrofia di Duchenne: ridotto d…

[caption id="attachment_1…

Mutazione genetica determina dol…

Dolore neuropatico, c'è u…

Tumori: salgono a 231 i geni ide…

[caption id="attachme…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Rene rigenerato negli USA dalle staminali dello stesso paziente


Un’équipe medica del Massachusetts General Hospital ha fatto un notevole passo avanti nelle ricerche grazie al trapianto di organi costruiti con le cellule staminali del paziente stesso (un topo). reneI risultati sono stati probanti: in due settimane il rene ha immediatamente lavorato e prodotto dell’urina senza sanguinamenti e coaguli. Per il dottor Harald Ott, questa tecnica potrebbe rivoluzionare le pratiche: “Potrebbe essere utilizzato per l’essere umano, i pazienti che soffrono di insufficienza renale potrebbero teoricamente ricevere dei nuovi organi provenienti dalle proprie cellule”. Si potrebbero quindi rimpiazzare polmoni, reni e fegato.
Comunque la performance del rene rigenerato e’ significativamente inferiore per poter dire che il paziente e’ in buona salute. Questo sarebbe dovuto all’immaturita’ delle cellule staminali utilizzate. “Un perfezionamento dei tipi di cellule utilizzate e la maturazione durante la coltura potrebbero dare organi piu’ funzionali”, ha detto il dr Ott.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi