Tessuto epatico ricreato artific…

[caption id="attachment_…

Test universitario USA migliora …

Una ricerca americana ha …

Sindrome di Meniere: nasce l'ass…

Crisi di vertigini con al…

Campagna rottamazione biberon al…

Fai la cosa giusta: al vi…

Dieta mediterranea: toccasana pe…

Altro che Viagra. Pesce, …

IPERTENSIONE: PREMIO INTERNAZION…

PRESTIGIOSO PREMIO DELLA …

Grazie a finanziamenti dall'UE p…

Alcuni ricercatori, parzi…

I batteri intestinali sintetizza…

Il cancro al colon-retto …

Considerati eccessivi e numerosi…

ORLANDO – Si muore sempre…

Selezione embrionale per preveni…

Sviluppato da un'équipe d…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Appello di 120 oncologi di tutto il mondo: prezzo dei farmaci insostenbile mettendo a rischio accesso ai pazienti


I prezzi dei farmaci antitumorali sono eccessivamente elevati, insostenibili, perche’ “pongono un rischio di accesso ai pazienti che ne hanno maggiore necessita’” e “sono una minaccia per la vivivbilita’ dei sistemi sanitari”. Questo l’appello di 120 oncologi di tutto il mondo specializzati in leucemia mieloide cronica in riferimento alle nuove terapie relazionate con questa malattia. Ma l’appello riguarda tutti i farmaci usati con la neoplasia in generale e la “spirale dei prezzi” che riguarda, particolarmente, le nuove molecole che sono presenti nel mercato.ASH-Logo
Per formarsi la propria opinione e renderla pubblica, gli specialisti hanno usato la rivista “Blood” della Societa’ americana di ematologia. L’autore dell’articolo di riferimento e’ Hagop Kantarjian, del prestigioso Anderson Cancer Center di Houston (Usa). Kantarjian fa sapere che l’idea dell’articolo gli e’ venuta a seguito dei numerosi dibattiti online a cui ha partecipato nei vari gruppi di discussione sui prezzi elevati dei farmaci contro il cancro e come questo fosse un ostacolo per i pazienti.
“Il costo dei farmaci e’ praticamente raddoppiato negli ultimi dieci anni”, dicono gli specialisti, che indicano come tra 12 composti contro il cancro approvati l’anno scorso dall’autorita’ sanitaria Usa (FDA), 11 hanno un presso superiore a 100.000 Usd (77.000 euro) all’anno per paziente. Da una spesa media di 5.000 Usd (3.800 euro) mensile per malato, si e’ passati in dieci anni a piu’ di 10.000 Usd.

“Siamo arrivati in un momento in cui disponiamo di armi straordinariamente potenti per combattere il cancro”, dice Eduardo Olavarria, uno dei firmatari dell’appello, “ma siamo ad un punto in cui i prezzi sono talmente alti che non possiamo farvi fronte”.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!