L'adrenalina non ha effetti bene…

L'adrenalina somministrat…

Una proteina chiave per combatte…

[caption id="attachment_8…

Glioblastoma: dagli Stati Uniti …

Lo ha utilizzato un ricer…

Il piccolo 'zebrafish' ha permes…

[caption id="attachment_7…

Anoressia: italiani spiegano per…

Meno materia grigia nell…

Vitamina D efficace contro dolor…

Le donne che soffrono di …

Carboidrati: controllare l'indic…

Ridurre il consumo di…

Quel che resta del ricordo e' so…

[caption id="attachment_6…

Autorizzazione europea alla comm…

[caption id="attachment_1…

Aumentano i casi di TBC farmacor…

Trovato un allarmante num…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cure palliative: i malati terminali non le conoscono come forma di terapia


Quasi due terzi dei malati terminali di tumore ai polmoni non capisce che la radioterapia a cui si sottopongono ha la funzione di alleviare i sintomi, e credono sia una cura. Lo afferma uno studio del Dana-Farber Cancer Institute di Boston pubblicato dal Journal of Clinical Oncology.cure_palliative Lo studio e’ stato condotto su 384 pazienti, a cui sono state chieste le aspettative sulla radioterapia palliativa prescritta per ridurre il dolore e altri sintomi neurologici.
Il 64% si e’ detto convinto di seguire una forma di terapia, e il 20% ha addirittura dichiarato che la cura avrebbe sconfitto il cancro ‘molto probabilmente’. Il 78% era invece convinto che le radiazioni servissero a ‘vivere piu’ a lungo’. “Siamo stati sorpresi del risultato – commentano gli autori – perche’ a tutti i pazienti era stato detto che la terapia serviva a migliorare l’ultimo periodo della loro vita”.

1 comment

  1. monica

    Non c’è niente da sorprendersi perché tutti noi abbiamo la speranza di poter vivere e quindi una terapia è una speranza. ..e comunque non si accetta che si debba morire di li a poco. .sperimentato da poco con entrambi i miei genitori. .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi