APPUNTAMENTO A MILANO PER SCOPRI…

A Milano un incontro tra …

Bilirubina: protegge da cancro e…

Il pigmento contenuto nel…

Scoperto in America un virus che…

Riduce l'attivita' cognit…

Cellule staminali: come utilizza…

L'uso di cellule stamina…

Distrofia muscolare: allo studio…

Rigenerare i muscoli da…

Talidomide: arrivano dopo 50 ann…

Ci sono voluti 50 anni, d…

Influenza in arrivo: da Riga l’O…

Influenza in arrivo: da R…

I polifenoli del luppolo aiutano…

Il luppolo, noto per esse…

Immuni al virus dell'AIDS: si sc…

Praticamente immuni al vi…

In uno studio su pazienti, idaru…

• I primi risultati di un…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cure palliative: i malati terminali non le conoscono come forma di terapia


Quasi due terzi dei malati terminali di tumore ai polmoni non capisce che la radioterapia a cui si sottopongono ha la funzione di alleviare i sintomi, e credono sia una cura. Lo afferma uno studio del Dana-Farber Cancer Institute di Boston pubblicato dal Journal of Clinical Oncology.cure_palliative Lo studio e’ stato condotto su 384 pazienti, a cui sono state chieste le aspettative sulla radioterapia palliativa prescritta per ridurre il dolore e altri sintomi neurologici.
Il 64% si e’ detto convinto di seguire una forma di terapia, e il 20% ha addirittura dichiarato che la cura avrebbe sconfitto il cancro ‘molto probabilmente’. Il 78% era invece convinto che le radiazioni servissero a ‘vivere piu’ a lungo’. “Siamo stati sorpresi del risultato – commentano gli autori – perche’ a tutti i pazienti era stato detto che la terapia serviva a migliorare l’ultimo periodo della loro vita”.

1
Lascia una recensione

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
monica Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
monica
Ospite
monica

Non c’è niente da sorprendersi perché tutti noi abbiamo la speranza di poter vivere e quindi una terapia è una speranza. ..e comunque non si accetta che si debba morire di li a poco. .sperimentato da poco con entrambi i miei genitori. .

Archivi