Creata sostanza contro la perdit…

Gli scienziati della Yal…

Caffè: alleato contro il diabete…

Il caffè avrebbe un effet…

Perché l'anemia falciforme prote…

Risolto un mistero che du…

Un isteroscopio mininvasivo che …

Inventato dal ginecolog…

Bilinguismo: migliora la concent…

Uno studio della Northwes…

La multipla personalita' dei gen…

[caption id="attachment_5…

Diabete di tipo 1 in pazienti co…

La maggior parte delle pe…

Allergia al nickel: vaccino in c…

Per diagnosticare questa …

Tromboembolismo in pazienti in c…

Semuloparina, molecola …

QUESTIONARIO SUL DOLORE: LA PARO…

Lotta al  dolore: al via …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

L’osteoartrite e il legame con l’orologio circadiano dell’uomo


Esercizi e pasti regolari, uniti a periodici riscaldamenti e raffreddamenti delle giunture, potrebbero fornire sollievo a chi soffre di osteoartrite. Gli scienziati della University of Manchester hanno scoperto un legame fra l’orologio corporeo e questo disordine che potrebbe anche aiutare a spiegare come mai le persone piu’ anziane hanno una maggiore probabilita’ di sviluppare questa comune malattia delle articolazioni. osteoporosiSi tratta del primo studio che mostra che le cellule delle cartilagini hanno un orologio biologico interno che ‘accende’ e ‘spegne’ i geni che controllano il funzionamento dei tessuti. A quanto si legge sulla rivista ‘Arthritis and Rheumatism’, il ritmo di questo orologio della cartilagine potrebbe spiegare come mai chi soffre di osteoartrite sente peggiorare i sintomi in determinati momenti della giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: