Vaccino HPV in Calabria: grazie …

Continua la campagna di O…

Le proprietà terapeutiche dei br…

[caption id="attachme…

Nel rilancio del Paese hanno un …

L’Associazione dei produt…

Ancora il latte materno, e testi…

Una donna, dopo aver rice…

I meccanismo fondamentali per la…

[caption id="attachment_7…

Dispositivo di dimensioni nanosc…

Costruito con materiali g…

Sistema immunitario e nanopartic…

La nanotecnologia è un'in…

Più grassi nella dieta, meno zuc…

Una dieta ad alto contenu…

Curcumina: dimostrate proprieta'…

[caption id="attachment_6…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Malaria: vaccino con parassiti “storditi” offre sorprendenti speranze


Molti vaccini contro la malaria falliscono perche’ non riescono a colpire gli antigeni altamente variabili del parassita che causa la patologia.
Basandosi sulla constatazione che infezioni a bassa densita’ possono innescare l’immunita’ a differenti ceppi di malaria, Michael Good della Griffith University in Australia ha creato un nuovo vaccino utilizzando parassiti della malattia geneticamente “attenuati” con un agente chimico che impedisce agli stessi di moltiplicarsi. Dai risultati dello studio e’ emerso che la strategia potrebbe funzionare. I topi inoculati con una singola specie di parassita attenuato hanno, infatti, sviluppato immunita’ a piu’ specie di malaria per un periodo di oltre cento giorni. Dati che suggeriscono che la vaccinazione con parassiti chimicamente attenuati potrebbe fornire una valida immunita’ protettiva e una importante copertura contro la patologia che colpisce circa seicentomila persone ogni anno.

La ricerca “Cross-species malaria immunity induced by chemically attenuated parasites” e’ stata pubblicata sul Journal of Clinical Investigation.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi