Anabolizzanti per incremento mas…

Gli atleti che usano ster…

SIPPS: rinnovate a Caserta le ca…

Il Dottor Giuseppe Di Mau…

Estate E Mal Di Denti: I Consig…

Arriva dall’Istituto Stom…

Mattoncini di DNA per creare str…

Una nuova tecnica permett…

Proteggersi 'col cavolo' dal ser…

Broccoli e cavoletti di B…

Melanoma: il pericolo dell'ecces…

Un gruppo di ricercatori …

Dejà vu: Studiosi riuniti spiega…

Il fenomeno inspiegabile …

Come avviene il silenziamento se…

[caption id="attachment_9…

Clonazione: processo virtualment…

Un gruppo di ricercat…

Occhio al diabete di cani e gatt…

Novembre è il mese della …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cancro alla prostata: scoperta una mutazione genetica


La mutazione di un gene che incide sul sistema immunitario potrebbe aumentare la suscettibilita’ al cancro alla prostata. La ricerca del Fred Hutchinson Cancer Research Center e’ stata pubblicata sulla rivista Cancer Epidemiology, Biomarkers & Prevention.prostateGli scienziati hanno scoperto che alcune mutazioni nel gene BTNL2 che codifica per una proteina coinvolta nella regolazione della proliferazione delle cellule T e della produzione delle citochine, aumenta il rischio di sviluppare cancro alla prostata. Si stima che circa il 42 per cento dei casi di cancro alla prostata siano dovuti a cause ereditarie o a variazioni genetiche presenti alla nascita.

I ricercatori hanno studiato pazienti con cancro alla prostata provenienti da famiglie con pattern di cancro alla prostata ereditario. Il team ha scoperto che una delle varianti associate a una mutazione del gene BTNL2 aumentava da 2,5 a 2,7 volte il rischio di sviluppare cancro alla prostata.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x