Fibromi e polipi: al Policlinico…

Un nuovo strumento, ''min…

Nanomedicina anticancro: al via …

"Multidisciplinarieta', n…

Modello virtuale di cervello per…

Creato un modello vir…

Pubblicazione su Nature sulla ma…

Nature pubblica oggi onli…

Il vino rosso alleato del cuore.…

[caption id="attachment_5…

Antibiotico e proteina bloccano …

Riuscire a fermare il…

Infarto: cure farmacologiche eff…

Dopo un attacco di cuore…

L'identikit genetico del gliobla…

[caption id="attachme…

Leucemia: grandi aspettative da …

In grado di individuare e…

Autismo: nuovo farmaco per incen…

Un farmaco usato per …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Fumo: si ingrassa dopo aver smesso perché la flora intestinale subisce un ricambio


La maggior parte degli ex-fumatori mette su un paio di chili dopo aver smesso con la sigaretta non per maggiore assunzione di calorie ma per un cambiamento nella composizione della flora intestinale. A dirlo, uno studio supportato dalla Swiss National Science Foundation e pubblicato su PLoS ONE da parte dello Zurich University Hospital.smoking_brain Gli scienziati hanno esaminato il materiale genetico dei batteri intestinali presenti nei campioni di feci di una ventina di persone diverse per un periodo di nove settimane: cinque non fumatori, cinque fumatori e dieci persone che avevano smesso di fumare una settimana dopo l’ inizio dello studio. Mentre la diversita’ batterica nelle feci dei fumatori e non fumatori era cambiata solo poco nel tempo, smettere di fumare aveva portato il piu’ grande cambiamento nella composizione microbica dell’intestino. Le frazioni Proteobacteria e Bacteroidetes erano aumentate a scapito dei rappresentanti dei Firmicutes e degli Actinobacteria. Allo stesso tempo, i soggetti che avevano smesso di fumare avevano guadagnato una media di 2,2 chili di peso, anche se la loro alimentazione era rimasta la stessa.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x