Malati di mieloma e linfoma: mig…

Oltre 9 milioni di person…

Progetto Giovani Pavia ’93: comi…

La campagna, resa possibi…

La quantità assoluta di geni spe…

[caption id="attachment…

Il CHMP europeo esprime parere p…

Foster City, California, …

Pediatria - Inaugurazione Aula D…

PATOLOGIE IN CALO E PATOL…

Parkinson: tre fattori che accel…

[caption id="attachment_6…

Chemio e radioterapia in gravida…

Presentati al congresso E…

Linfoma periferico a cellule T: …

[caption id="attachme…

FIBRE ALIMENTARI “Un prezioso al…

Roma,  giugno 2013. Al 73…

Asma allergico grave: quanto con…

Quando l’asma allerg…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Intolleranze alimentari: bloccando un enzima si possono evitare gli effetti


Washington – Bloccando un enzima si possono evitare gli effetti delle allergie alimentari. Lo afferma uno studio pubblicato dal Journal of Allergy and Clinical Immunology del National Jewish Health di Denver, in Colorado, secondo cui dalla molecola parte la ‘cascata’ di proteine che provoca gli shock piu’ gravi. I ricercatori hanno indotto l’allergia alle noccioline in alcuni topi, sensibilizzandoli dalla nascita e nutrendoli poi spesso con l’alimento.
Analizzando il loro sangue e’ emerso un livello molto alto dell’enzima Cyp11a1, che e’ legato all’infiammazione. A questo punto e’ stato somministrato ai topi un farmaco che blocca l’azione dell’enzima, che ha fatto sparire i segni dell’allergia. “Quello che abbiamo dimostrato per le noccioline – spiegano gli autori – potrebbe essere valido anche per tutti gli altri alimenti”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi