Emergenza biodiversita'

[caption id="attachment_9…

INFLUENZA 2016/17: attesa stagio…

Milano, 3 ottobre 2016 - …

"Comunicare l'infertilità"- La M…

La Medicina e il Web: è l…

[comunicato stampa] Associazione…

[caption id="attachme…

Metastasi tumorali: creato un mi…

Uno degli aspetti più per…

Cellule staminali da sangue mest…

L'arteriosclerosi e' una …

Tumore al seno: cure mirate con …

Il tumore al seno colpisc…

Fattore D: l’importanza di quest…

Dr. Marco Turco: “La vi…

Fondazione Maugeri: nasce la Bio…

Inaugurata la Biobanca ti…

[IIT] Nuovi importanti sviluppi …

Individuato nuovo sostitu…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumore del colon: sospetti su junk food e bibite con bollicine


Uno studio scozzese indaga su 170 cibi, per capire quali espongono a un rischio maggiore di ammalarsi di cancro. Pericolosa una dieta ricca di grassi e zuccheri

Che bevande frizzanti, torte, biscotti, patatine e dolci vari non siano un toccasana per la salute (e tantomeno per la linea) è cosa nota. Ora però uno studio britannico ha messo in evidenza il legame fra una dieta ricca di cibi zuccherini e grassi e le maggiori probabilità di sviluppare un tumore all’intestino.colon_cancer
LA RICERCA – In un’analisi pubblicata sull’European Journal of Cancer Prevention i ricercatori scozzesi dell’Università di Edimburgo hanno valutato i possibili fattori di rischio per un tumore al colon: insieme a fumo e sedentarietà, hanno calcolato gli effetti di circa 170 diversi tipi di alimenti (tra cui frutta, verdura, carne, pesce e molti snack, ad alto contenuto calorico, come cioccolatini, patatine e bibite gassate). Gli esiti delle loro osservazioni hanno confermato la pericolosità di tabacco, inattività fisica e familiarità (già noti come fattori di rischio) e hanno introdotto nuovi sospetti su vari spuntini ricchi di zuccheri e grassi, così come sulle bevande dolcificate ed effervescenti. Legandosi a studi precedenti, condotti sempre usando i dati dello Scottish Colorectal Cancer Study, gli scienziati hanno confermato l’effetto benefico di un’alimentazione sana (ricca di frutta, verdura e cibi salubri, in genere) e l’influsso negativo (perché espone a maggiori probabilità di sviluppare un carcinoma colon-rettale) di quella che definiscono «dieta occidentale», ad alto consumo di carne, grassi e zuccheri.

«Servono maggiori conferme su un campione più vasto di popolazione – dice Evropi Theodoratou, School of Molecular, Genetic and Population Health Sciences dell’ Università di Edimburgo -. Il legame che abbiamo trovato non implica un nesso diretto di causa ed effetto tra i “cibi sospetti” e il cancro, ma è importante che le persone capiscano l’importanza di mangiare in modo corretto».Uno studio scozzese indaga su 170 cibi, per capire quali espongono a un rischio maggiore di ammalarsi di cancro. Pericolosa una dieta ricca di grassi e zuccheri. «Servono maggiori conferme su un campione più vasto di popolazione – dice Evropi Theodoratou, School of Molecular, Genetic and Population Health Sciences dell’ Università di Edimburgo -. Il legame che abbiamo trovato non implica un nesso diretto di causa ed effetto tra i “cibi sospetti” e il cancro, ma è importante che le persone capiscano l’importanza di mangiare in modo corretto».

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi