Scompensi cardiaci: entro il 202…

Entro il 2020 il numero d…

Nasce Cladis, il pecorino antico…

Policlinico di Abano Term…

Un nuovo strumento per eseguire …

[caption id="attachme…

Il Gruppo Chiesi Farmaceutici S.…

Chiesi Farmaceutici,…

Tumore al pancreas: virus geneti…

Virus geneticamente modif…

Nanoparticelle d'oro contro il m…

Microsfere in oro zecchin…

Se ingrassare è una questione di…

Ricercatori della Boston …

Staminali mesenchimali per la te…

Utilizzare cellule stamin…

Latanoprost: l’ingresso dei gene…

Si chiude con una sentenz…

Il riconoscimento di sé, la cons…

Il riconoscimento di se s…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cellule staminali ematopoietiche: trovato un regolatore di produzione

Fatto un passo in avanti verso la produzione di cellule staminali ematopoietiche in una capsula di Petri.


Un team di ricercatori coordinato da Gordon Keller del McEwen Centre for Regenerative Medicine e della University of Toronto ha dimostrato che le vie di segnalazione dell’acido retinoico sono necessarie alla formazione di cellule staminali del sangue. L’acido e’ prodotto dalla vitamina A ed e’ essenziale per molte aree relative allo sviluppo e alla crescita dell’organismo.

cellule staminali emopoietiche

cellule staminali emopoietiche

Dagli esperimenti effettuati sui topi e’ emerso che quando e’ stato interrotto geneticamente il percorso che produce l’acido retinoico nell’organismo degli animali, non e’ avvenuta alcuna produzione delle cellule ematopoietiche. Al contrario, l’attivazione del percorso nella fase precisa in cui si sviluppano le staminali ha causato un forte aumento del numero di cellule del sangue. “I nostri risultati – ha spiegato Keller – ci portano piu’ vicini all’obiettivo di sviluppare fonti illimitate per il trapianto di queste cellule staminali nel trattamento di diverse malattie delle cellule del sangue”.

L’indagine e’ stata pubblicata sulla rivista Cell.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi