Tumori: tecnologia innovativa pe…

Ricercatori finanziati da…

Beta-talassemia: la terapia gen…

[caption id="attachment_8…

A Capri una due giorni di confro…

In Italia allo stato at…

L'importanza del DNA in 3D

Una nuova tecnica messa a…

Trattamento del pene curvo con c…

FIRENZE, 2017 – Sono stat…

Il 9 febbraio si celebra la 1° G…

Roma, 6 febbraio 2015 – I…

Sei stato allattato al seno? Far…

Lo sostiene uno studio in…

Neuroni e sovrappeso: ecco l'ord…

[caption id="attachme…

Meningite: l'EMA autorizza il va…

L'Agenzia europea del far…

Tumori ossei: nei bambini la spe…

Utilizzare cellule stamin…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cellule staminali ematopoietiche: trovato un regolatore di produzione

Fatto un passo in avanti verso la produzione di cellule staminali ematopoietiche in una capsula di Petri.

Un team di ricercatori coordinato da Gordon Keller del McEwen Centre for Regenerative Medicine e della University of Toronto ha dimostrato che le vie di segnalazione dell’acido retinoico sono necessarie alla formazione di cellule staminali del sangue. L’acido e’ prodotto dalla vitamina A ed e’ essenziale per molte aree relative allo sviluppo e alla crescita dell’organismo.

cellule staminali emopoietiche

cellule staminali emopoietiche

Dagli esperimenti effettuati sui topi e’ emerso che quando e’ stato interrotto geneticamente il percorso che produce l’acido retinoico nell’organismo degli animali, non e’ avvenuta alcuna produzione delle cellule ematopoietiche. Al contrario, l’attivazione del percorso nella fase precisa in cui si sviluppano le staminali ha causato un forte aumento del numero di cellule del sangue. “I nostri risultati – ha spiegato Keller – ci portano piu’ vicini all’obiettivo di sviluppare fonti illimitate per il trapianto di queste cellule staminali nel trattamento di diverse malattie delle cellule del sangue”.

L’indagine e’ stata pubblicata sulla rivista Cell.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!