Bloccare la motilita' dei batter…

[caption id="attachment_5…

Farmaco anticancro si rivela eff…

Secondo uno studio pubbli…

Sclerosi Multipla e il sistema d…

La risposta autoimmun…

Tumore al colon: completato il r…

Completato il reclutament…

Donne più vulnerabili allo svilu…

[caption id="attachment_4…

Scienziata premiata per la ricer…

Il numero di donne nel …

Melanoma: variante genetica radd…

Un importante studio inte…

Alzheimer: messo a punto nuovo t…

[caption id="attachment_6…

Scoperto un nuovo ormone cortico…

[caption id="attachment_8…

Malaria: vaccino con parassiti "…

Molti vaccini contro…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Sindrome di down: colina in gravidanza e allattamento diventano sollievo per le funzioni cerebrali del bebè

Nel caso di feti e bambini con la sindrome di Down l’assunzione da parte delle mamme in gravidanza e allattamento di supplementi di colina potrebbe aumentare le funzioni cerebrali dei piccoli.


Lo suggerisce uno studio su topi geneticamente modificati della Cornell university pubblicato dalla rivista ‘Neurobiology of Disease’. trisomiaI ricercatori hanno studiato i piccoli di topo che avevano la sindrome di Down, sottoponendoli a un test in un labirinto nell’acqua, scoprendo che quelli le cui mamme avevano assunto il supplemento di colina, una sostanza presente soprattutto in uova, carne e in molti vegetali come i broccoli e i cavolfiori, avevano risultati migliori.

“In gravidanza il fabbisogno di colina aumenta drammaticamente – spiegano gli autori – i livelli maggiori favoriscono la neurogenesi, la formazione di neuroni, nell’ippocampo, l’area del cervello fondamentale per la memoria e la cognizione spaziale”.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x