Dal MIT: lenti a contatto come d…

[caption id="attachme…

Avocado: elisir contro chili di …

E' un frutto indispensabi…

EUROMELANOMA DAY 2014: lunedì 26…

Roma, 22 maggio 2014 – Al…

Invecchiamento: studio comprova …

Un nuovo studio condotto …

BPCO: arricchire le conoscenze p…

Milano, 17 settembre 2013…

Al via la prima edizione del Fer…

·         Premio innovati…

Prossimo arrivo di un test low c…

[caption id="attachment_9…

Cancro al seno: le donne colpite…

L'attivita' fisica dopo u…

Le allergie si pagano a scuola, …

Milano, 17 febbraio 2014 …

Sclerodermia: innovativo trattam…

[caption id="attachment_7…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Vaginosi batterica: mai valutati i problemi sociali

E’ una comune infezione, considerata minore, ma un nuovo studio australiano ha scoperto che esercita un impatto notevole sulla vita sociale delle donne.


Si tratta della vaginosi batterica, infezione causata da uno squilibrio nella flora vaginale.      Stando ai risultati della ricerca condotta dalla Monash University e dal Melbourne Sexual Health Centre, l’effetto negativo della patologia va molto al di la’ del disagio fisico e chi ne soffre ricorrentemente finisce per evitare i rapporti sessuali e ridurre le attivita’ sociali. I sintomi attualmente considerati includono un anomalo e spiacevole odore e maggiori perdite vaginali.

Molte donne dopo il trattamento con gli antibiotici hanno delle recidive entro dodici mesi, “ritorni” indesiderati che esercitano un impatto molto negativo sulla qualita’ di vita: dalla maggiore vulnerabilita’ a soffrire di scarsa autostima alla riduzione dei rapporti sessuali, dall’auto-isolamento al senso di colpa per le troppe recidive. Tra le ragioni che inducono le donne a chiudersi in se’, l’odore sgradevole che molte trovano imbarazzante. L’indagine e’ stata pubblicata sulla rivista ‘Plos One’.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi