Statine: la loro utilità nel tra…

Le statine, farmaci comun…

L'ipotesi sull'origine genetica …

[caption id="attachment_9…

Nuova Aviaria: primo contagio da…

Rilevato in Cina il p…

Cellule nervose ottenute da cell…

Un gruppo di scienziati …

SLA: una proteina anomala che si…

Scoperta una proteina ano…

Mappa dei batteri intestinali, p…

Ricercatori al lavoro per…

Trovato gene che difende la tras…

Trovato gene che negli es…

CHIRURGIA BARIATRICA E OSSA FRAG…

[caption id="attachm…

Allergie: OK al cioccolato, ma o…

Pasqua alle porte, allerg…

Policlinico di Abano Terme Woman…

Innovazione tecnologica, …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Antimicrobici ottenuti da una vecchia “classe” di farmaci, rivista e reinventata

Un gruppo di scienziati della University of California San Diego School of Medicine e’ riuscita a “reinventare” una classe di popolari farmaci anti-microbici, migliorando la loro efficacia contro agenti patogeni resistenti ai farmaci nei modelli animali.


Lo studio e’ stato pubblicato sulla rivista Pnas. I ricercatori hanno ottenuto oltre 650 nuovi composti modificando lievemente elementi strutturali nel metronidazolo e nei 5-nitromidazoli (5-NI). Si tratta di una classe di farmaci anti-microbici vecchia di cinquant’anni usata per combattere praticamente ogni cosa, dai batteri che causano ulcere nello stomaco a protozoi trovati in acque contaminate.   ”Abbiamo aggiunto pezzi molecolari in modo da cambiare forme e dimensioni” ha spiegato Lars Eckmann, fra gli autori della ricerca. I risultati hanno mostrato che i nuovi composti erano efficaci contro gli agenti patogeno, nei modelli animali, riuscendo a superare la resistenza microbica che avevano sviluppato.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x