Enzima TET che modifica il il DN…

Rivelata per la prima vol…

Cancro al polmone: isolate le st…

Alcune cellule staminali…

Percezione del corpo e memoria: …

Un nuovo studio del Karo…

Misurata la terza dimensione dei…

Pubblicata oggi sulla pre…

dimostrato scientificamente: la …

Gli scienziati scoprono c…

Dolore Cronico: parte da Viterbo…

Colpire al cuore la soffe…

Guaina mielinica: scienziati spi…

Una nuova ricerca dimostr…

Batteri resistenti all'iper-grav…

Sono in grado di vivere i…

Terapie anti-HIV: efficaci contr…

Le attuali terapie contro…

Tumori della testa e al collo: s…

Merck Serono: Cetuxim…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Antimicrobici ottenuti da una vecchia “classe” di farmaci, rivista e reinventata

Un gruppo di scienziati della University of California San Diego School of Medicine e’ riuscita a “reinventare” una classe di popolari farmaci anti-microbici, migliorando la loro efficacia contro agenti patogeni resistenti ai farmaci nei modelli animali.


Lo studio e’ stato pubblicato sulla rivista Pnas. I ricercatori hanno ottenuto oltre 650 nuovi composti modificando lievemente elementi strutturali nel metronidazolo e nei 5-nitromidazoli (5-NI). Si tratta di una classe di farmaci anti-microbici vecchia di cinquant’anni usata per combattere praticamente ogni cosa, dai batteri che causano ulcere nello stomaco a protozoi trovati in acque contaminate.   ”Abbiamo aggiunto pezzi molecolari in modo da cambiare forme e dimensioni” ha spiegato Lars Eckmann, fra gli autori della ricerca. I risultati hanno mostrato che i nuovi composti erano efficaci contro gli agenti patogeno, nei modelli animali, riuscendo a superare la resistenza microbica che avevano sviluppato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi