Antiepilettici in gravidanza, pi…

I farmaci antiepilettic…

Sindrome di Tako-Tsubo: malattie…

. Malattie e disturbi anc…

Diabete e l'esercizio fisico che…

A Chicago il 73° cong…

Tumori solidi curabili con farma…

Il sistema immunitario de…

Un'inaspettata alleata contro il…

Si è scoperto che l'etero…

Eradicazione virus HIV - nuova …

[caption id="attachment_1…

Leucemia: individuata mutazione …

Un team di ricercatori de…

Revisione della Farmacopea Uffic…

“Un plauso al Ministro de…

"Gennaio astemio", e calano peso…

Un 'gennaio astemio', oss…

Aggiornamento sul trattamento de…

[caption id="attachment_5…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Antimicrobici ottenuti da una vecchia “classe” di farmaci, rivista e reinventata

Un gruppo di scienziati della University of California San Diego School of Medicine e’ riuscita a “reinventare” una classe di popolari farmaci anti-microbici, migliorando la loro efficacia contro agenti patogeni resistenti ai farmaci nei modelli animali.


Lo studio e’ stato pubblicato sulla rivista Pnas. I ricercatori hanno ottenuto oltre 650 nuovi composti modificando lievemente elementi strutturali nel metronidazolo e nei 5-nitromidazoli (5-NI). Si tratta di una classe di farmaci anti-microbici vecchia di cinquant’anni usata per combattere praticamente ogni cosa, dai batteri che causano ulcere nello stomaco a protozoi trovati in acque contaminate.   ”Abbiamo aggiunto pezzi molecolari in modo da cambiare forme e dimensioni” ha spiegato Lars Eckmann, fra gli autori della ricerca. I risultati hanno mostrato che i nuovi composti erano efficaci contro gli agenti patogeno, nei modelli animali, riuscendo a superare la resistenza microbica che avevano sviluppato.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi