Alti livelli di uno specifico or…

Alti livelli di uno speci…

La strategia “farmaco-invasiva” …

Nuovi dati confermano la …

Boehringer Ingelheim annuncia i …

 L’80% dei pazienti …

Moduli a DNA per lo storage dei …

Nuovi progressi nello sfr…

I Robot Chirurghi: da fantascien…

Tra le novità presentate …

Adenovirus: puzzle della struttu…

[caption id="attachment_8…

29 OTTOBRE 2012 VIII GIORNATA MO…

 Allarme ictus - incremen…

Troppi nutrizionisti in Italia s…

Sei laureato in Scienze e…

Cellule intestinali trasformate …

"Spegnendo" un singolo ge…

Schizofrenia e creativita' condi…

[caption id="attachment_8…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Il caffè assunto anche molte ore prima di andare a dormire potrebbe disturbare il sonno

Secondo un nuovo studio il consumo di caffeina anche sei ore prima di andare a letto puo’ avere un significativo effetto di disturbo sul sonno.


La ricerca di Christopher Drake e colleghi dell’Henry Ford Sleep Disorders and Research Center e’ stata pubblicata sul ‘Journal of Clinical Sleep Medicine’. I risultati dell’indagine hanno mostrato che 400 milligrammi di caffeina, equivalenti a 2-3 tazze di caffe’, prese al momento di andare a dormire, o tre, sei ore prima possono danneggiare il sonno.  Anche quando la caffeina era consumata sei ore prima di andare a letto, la misura oggettiva complessiva del sonno risultava drammaticamente ridotta (piu’ di un’ora). Tuttavia, report soggettivi suggeriscono che i partecipanti non sono consapevoli di questo disturbo del sonno. Nello studio sono stati coinvolti 12 adulti in salute con sonno normale. Secondo gli autori, si tratta del primo studio che investiga gli effetti di una data dose di caffeina assunta in diversi momenti prima di andare a dormire.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi