Allarme merenda, per 6 esperti s…

La merenda giusta per i b…

Leucemia: nuovo farmaco, grandi …

Un importante risultato d…

La diagnosi prenatale non-invasi…

A WORKFLOW FOR THE ISOLAT…

Ipertensione resistente: conferm…

I dati di due studi clini…

Epatite C: principale farmaco co…

L’FDA concede la procedur…

I pediatri SIPPS: lo yoga, buon …

Roma, 31 gennaio 2013 –…

Cancro del colon: cane individua…

I cani sono in grado di f…

RNA soccorre le cellule in crisi…

(Adnkronos Salute) - Di …

La prescrizione per principio at…

AssoGenerici apprezza la …

Jogging: anche pochi minuti al g…

- Correre anche solo poch…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Acido folico: importante anche per i futuri papà

L’alimentazione dei padri prima del concepimento potrebbe avere un ruolo importante quanto quella della madre nella salute della prole.


A rivelarlo, uno studio della McGill University, pubblicato sulla rivista Nature Communications. I ricercatori si sono concentrati sulla vitamina B9, l’acido folico che si trova nei vegetali a foglie verdi, nei cereali, nella frutta e nella carne, e che puo’ servire a scongiurare il rischio di aborto o di difetti di nascita. Ora, per la prima volta, nello studio si e’ dimostrato che il livello di acido folico del padre e’ importante come quello della madre nello sviluppo e nella salute del bambino.  Esperimenti condotti con i topolini hanno infatti permesso di scoprire che un deficit nei folati paterni aumentava di circa il 30 per cento i difetti alla nascita, di vario tipo, rispetto a quelli dei cuccioli con padri che avevano acido folico a livelli sufficienti.

Secondo gli scienziati, le regioni dell’epigenoma dello sperma sono molto sensibili alla dieta e esse vanno a incidere sulla cosiddetta mappa epigenomica che influenza lo sviluppo, il metabolismo e le malattie nella prole, sul lungo termine.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi