Dal 9 all'11 giugno tutti in cam…

Sport, corretto approccio…

L'aquipe del Professor De Lisa c…

Ospedale Santissima Tri…

YAP, “Young Against Pain”: premi…

Roma, 26 Marzo 2015 – Son…

La tela del ragno e i segreti in…

La capacità di resistere …

Aggiornamento dei foglietti illu…

Roma, 7 maggio 2014 - “E’…

Cinque grammi di sale al giorno …

Troppo sale nei piatt…

Osteoporosi: TAC addominale potr…

La Tac addominale ch…

Schizofrenia e collegamento con …

Un gruppo di scienziati d…

Colla delle cozze: allo studio, …

Il segreto del formidabil…

Vaccini: è italiana la scoperta …

Una proteina 'chimerica',…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

La fibrillazione atriale e la connessione con la depressione

La fibrillazione atriale, una condizione per cui il cuore batte irregolarmente, e’ associata a un maggior rischio di depressione.


Lo ha scoperto uno studio dell’Universita’ di Amburgo pubblicato dalla rivista Plos One, che conferma un legame tra problemi cardiaci e psicologici gia’ trovato da altre ricerche. Lo studio ha esaminato i dati di 10mila persone, di cui 309 con fibrillazione atriale, confrontando il loro punteggio in un test per la depressione il cui esito era un voto su una scala da uno a 27.Le persone senza il problema al cuore hanno in media ottenuto un voto pari a 3, mentre quelle con fibrillazione hanno riportato un punto in piu’.Congenital_Cardiac La differenza, spiegano gli autori, non e’ grande in termini individuali, ma se rapportata a una popolazione puo’ costituire un motivo di preoccupazione, anche se lo studio non e’ in grado di dire quale delle due condizioni aumenti il rischio dell’altra.

“I cardiologi dovrebbero essere attenti – scrivono gli autori – e valutare possibili segni di depressione nei loro pazienti”.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!