Sinusite: predisposizione bassa …

Chi e' piu' sensibile ai …

Terapie oncologiche a misura di …

Un malato di cancro su 3 …

Vasculite: lo stress tende a ria…

Chi soffre di vasculite, …

Cosa fa funzionare i mitocondri

[caption id="attachment_8…

Contraccezione, quando l’amore t…

A ogni passione il suo me…

Insufficienza midollare: un gene…

Identificato un geneasso…

Confermata maggiore efficacia de…

Pubblicati su The Lancet,…

Il biosensore COCHISE pronto a c…

Un gruppo di ricerca fina…

Scoperti meccanismi genetici che…

Roma, 26 ago - Scoperte l…

Enzima-terapia per combattere l'…

[caption id="attachment_5…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Congelamento liquido seminale prima del trattamento contro il linfoma di Hodgkin

Il congelamento preventivo dello sperma raddoppia le probabilita’ di parternita’ degli uomini dopo il trattamento contro il linfoma Hodgkin.


I pazienti affetti dalle patologie delle ghiandole linfatiche che sperano di diventare papa’ dopo le terapie contro il cancro aumentano significativamente le proprie possibilita’ se scelgono di congelare e conservare campioni di sperma prima, secondo un nuovo studio condotto da Marleen van der Kaaij dello University Medical Centre di Groninga (Paesi Bassi) pubblicato su Human Reproduction.    La ricerca ha coinvolto un campione di 902 uomini sopravvissuti al linfoma di Hodgkin in cinque paesi europei (Francia, Belgio, Paesi Bassi, Italia e Svizzera) e ha scoperto che tra i 334 che volevano avere figli, la disponibilita’ di seme congelato ha raddoppiato le probabilita’ di riuscita rispetto a coloro che non avevano effettuato la procedura prima di sottoporsi al trattamento.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi