Differenza genica tra uomo e cav…

Due importanti caratteris…

Crisi ipoglicemiche: sei settima…

Un programma di correzion…

Ictus al femminile: come preveni…

L’American Heart Associat…

Malaria: l'azione diretta su lar…

Colpire i siti di ri…

Vita sessuale meno dolorosa in m…

Il dolore da rapporto ses…

Scompenso cardiaco grave: l’alte…

[caption id="attachme…

Il ruolo dei prioni nella memori…

Le proteine prioniche, no…

Dal 29 novembre al primo dicembr…

Il numero uno della Socie…

Mele: i pediatri vigilano sull'a…

A Roma il 16 Febbraio 201…

Tumori: il gioco chiave delle be…

Non solo predisposizione …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Congelamento liquido seminale prima del trattamento contro il linfoma di Hodgkin

Il congelamento preventivo dello sperma raddoppia le probabilita’ di parternita’ degli uomini dopo il trattamento contro il linfoma Hodgkin.


I pazienti affetti dalle patologie delle ghiandole linfatiche che sperano di diventare papa’ dopo le terapie contro il cancro aumentano significativamente le proprie possibilita’ se scelgono di congelare e conservare campioni di sperma prima, secondo un nuovo studio condotto da Marleen van der Kaaij dello University Medical Centre di Groninga (Paesi Bassi) pubblicato su Human Reproduction.    La ricerca ha coinvolto un campione di 902 uomini sopravvissuti al linfoma di Hodgkin in cinque paesi europei (Francia, Belgio, Paesi Bassi, Italia e Svizzera) e ha scoperto che tra i 334 che volevano avere figli, la disponibilita’ di seme congelato ha raddoppiato le probabilita’ di riuscita rispetto a coloro che non avevano effettuato la procedura prima di sottoporsi al trattamento.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!