Calcoli alla colecisti, un probl…

Presso l’Azienda Ospeda…

Superbatterio in GB: è allarme c…

Il pericolo corre sul bu…

Distrofia Muscolare: riunione a …

I massimi esperti sulla …

Il legame tra osteoporosi e insu…

L’assottigliarsi delle os…

Osservatorioinfluenza.it si rinn…

Una sezione dettagliata s…

Ancora il latte materno, e testi…

Una donna, dopo aver rice…

Studio evidenzia legame tra prot…

Una ricerca innovativa da…

Smentita la "bufala" del batteri…

Anche Halomonas GFAJ-1, i…

Aggiornamento dei foglietti illu…

Roma, 7 maggio 2014 - “E’…

Sale: 9 italiani su 10 esagerano…

Un cucchiaino da te' in m…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Chinesina influenza livelli di colesterolo nel sangue

Un nuovo studio dell’Universita’ di Tokyo ha svelato un nuovo ruolo per una chinesina, proteina che “cammina” lungo i microtubuli trasportando vari carichi attraverso la cellula, nella regolazione dei livelli di colesterolo nel sangue.


Lo studio e’ stato pubblicato sulla rivista The Journal of Cell Biology. I ricercatori hanno analizzato topi privi di KIF13B, una delle 45 chinesine del genoma umano. interleuchineLa KIF13B e’ particolarmente abbondante nel fegato, e topi con una sua forma mutante hanno mostrato elevati livelli di colesterolo nel loro sangue. Gli scienziati hanno scoperto che la KIF13B si concentra all’interno delle cellule del fegato nel punto in cui materiale come l’Ldl, il cosiddetto colesterolo “cattivo”, viene prelevato dal flusso sanguigno.

L’Ldl entra nella cellula attraverso l’endocitosi, un processo che puo’ essere mediato nella membrana cellulare tramite piccoli “pozzi”, chiamati “caveole”. Il recettore della membrana cellulare LRP1 si lega e avvolge l’Ldl attraverso questi processi. I ricercatori hanno scoperto che l’LRP1 e la KIF13B compaiono insieme nella membrana cellulare e la KIF13B promuove l’endocitosi. .

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi