La caffeina aiuta il cervello ad…

Una piccola dose di caffe…

Tassi di mutazione genetica: com…

Dallo studio esce ridimen…

EFIC-Grünenthal Grant: anche nel…

Aquisgrana/Bruxelles, 23 …

Colesterolo: a decidere se catti…

[caption id="attachment_9…

Neuroni: studiato come la loro a…

L'attivita' dei neuroni p…

Le effettive capacità terapeutic…

Ormai da diversi anni ric…

I meccanismi umani della scelta …

Se un organismo ha la pos…

Traguardo per la chirurgia oftal…

L’impianto in cifre: …

Tumori e genoma: le strane allea…

Effettuata la sequenz…

DARUNAVIR Q.D. E’ STATO APPROVAT…

La monosomministrazione g…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Virus Nilo Occidentale: sviluppato nuovo vaccino intranasale

Un gruppo di ricercatori della Duke University ha sviluppato una formulazione di vaccino intranasale che fornisce una immunita’ protettiva contro il virus del Nilo Occidentale (Wmn), almeno nei topi, dopo sole due dosi.


Lo studio e’ stato presentato durante il meeting 2014 della American Society for Microbiology Biodefense and Emerging Diseases Research. La formulazione e’ stata preparata mescolando l’antigene e composti adiuvanti in una soluzione acquosa salina. In seguito la formulazione e’ stata somministrata ai topi tramite gocce nasali, usando piccoli volumi di vaccino. west_nilePer tre dosi, 15 microgrammi di antigene del Wmn sono stati combinati con il peptide e adiuvanti di Dna batterico: le dosi sono state somministrate al giorno 0 al giorno 7 e al giorno 21. Per il vaccino in due dosi, i ricercatori hanno testato sia 45 che 60 microgrammi di antigene somministrato al giorno 0 e al giorno 14.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x