Medicina nucleare: comincia la c…

[caption id="attachment_8…

1 aprile 2016: SECONDA GIORNATA…

Torna la 2° edizione dell…

20 anni di Teva in Italia: Cresc…

Un totale di 1.400 occupa…

Fumare triplica il rischio di em…

Uno studio mette in luce …

Osteoporosi: studio corna di cer…

Dalle corna di cervo una …

La neutropenia? Non "conta" più

L’abbassamento delle dife…

Contraccezione d'emergenza, dall…

“I ginecologi facciano …

Fibrosi polmonare idiopatica: fa…

Cresce il numero dei cen…

La Federazione degli Ordini non …

Roma, 5 luglio 2013 - Dal…

Bipolarismo: scoperta l'implicaz…

Piccole variazioni in alc…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Diabete: il rischio diminuisce in aree densamente popolate, perché.

Le persone che vivono in quartieri che non sono “favorevoli” al camminare hanno il 33 per cento in piu’ di probabilita’ di sviluppare diabete o obesita’.


A dirlo, un nuovo studio condotto sulla citta’ di Toronto a parte di un gruppo di ricercatori dell’Ospedale St.
Michael, e pubblicato sulla rivista PLoS One. I ricercatori, come si legge nella ricerca, hanno sottolineato che alcuni quartieri della citta’, come Bridle Path-Sunnybrook-York Mills e Edenbridge- Humber Valley, possono incoraggiare la dipendenza dalle auto, uno dei fattori di rischio piu’ significativi per diabete e obesita’. diabetesLo studio ha mostrato che le persone che vivevano in quartieri piu’ “camminabili” e densamente popolati avevano il doppio delle probabilita’ di camminare o usare la bicicletta, mentre quelle che abitavano in aree scarsamente popolate o isolate, lontane da luoghi come empori o ristoranti e negozi avevano maggiori probabilita’ di usare l’automobile.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x