SLA: carotenoidi utili nella pre…

Una nuova ricerca suggeri…

Ciglia artificiali, sensori per …

Finanziato nell’ambito de…

Cancro: presentato al British Sc…

Cancro, potrebbe essere u…

LA CONSULTA SUL TABAGISMO FESTEG…

Roma - Il 10 gennaio 2005…

Le Società scientifiche della di…

TANTE LE CRITICITÀ E LE C…

Alzheimer: tre nuovi biomarker p…

Per la malattia di Alzhei…

Nevralgie del trigemino al Forla…

[caption id="attachment_1…

Lo sport migliora la potenza e l…

L'esercizio fisico contra…

L'uomo, la fertilità, ed il suo …

Anche gli uomini hanno un…

Fibrosi cistica: tessuto polmona…

Un tessuto polmonare colt…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Diabete: il rischio diminuisce in aree densamente popolate, perché.

Le persone che vivono in quartieri che non sono “favorevoli” al camminare hanno il 33 per cento in piu’ di probabilita’ di sviluppare diabete o obesita’.


A dirlo, un nuovo studio condotto sulla citta’ di Toronto a parte di un gruppo di ricercatori dell’Ospedale St.
Michael, e pubblicato sulla rivista PLoS One. I ricercatori, come si legge nella ricerca, hanno sottolineato che alcuni quartieri della citta’, come Bridle Path-Sunnybrook-York Mills e Edenbridge- Humber Valley, possono incoraggiare la dipendenza dalle auto, uno dei fattori di rischio piu’ significativi per diabete e obesita’. diabetesLo studio ha mostrato che le persone che vivevano in quartieri piu’ “camminabili” e densamente popolati avevano il doppio delle probabilita’ di camminare o usare la bicicletta, mentre quelle che abitavano in aree scarsamente popolate o isolate, lontane da luoghi come empori o ristoranti e negozi avevano maggiori probabilita’ di usare l’automobile.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi