Isolare i neuroni deputati alla …

Uno studio sui topi dimos…

Medicina rigenerativa: in cavie …

[caption id="attachment_6…

Eventi cardiaci: allo studio la …

I geni hanno un ruolo nel…

Microscopio multitouch: tra 'Min…

Un gruppo di ricercatori …

Studio svela come i globuli bian…

[caption id="attachme…

Arriva in Italia la molecola con…

[caption id="attachment_7…

Genetica e asma: riflessioni

[caption id="attachment_1…

Storie di uomini e batteri: l'in…

La composizione e la funz…

Emorroidi: una risposta High-Tec…

Presentato oggi a Napol…

AriSla: ricerca USA-Italia su ba…

Il lavoro, che apre la st…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Diabete: il rischio diminuisce in aree densamente popolate, perché.

Le persone che vivono in quartieri che non sono “favorevoli” al camminare hanno il 33 per cento in piu’ di probabilita’ di sviluppare diabete o obesita’.


A dirlo, un nuovo studio condotto sulla citta’ di Toronto a parte di un gruppo di ricercatori dell’Ospedale St.
Michael, e pubblicato sulla rivista PLoS One. I ricercatori, come si legge nella ricerca, hanno sottolineato che alcuni quartieri della citta’, come Bridle Path-Sunnybrook-York Mills e Edenbridge- Humber Valley, possono incoraggiare la dipendenza dalle auto, uno dei fattori di rischio piu’ significativi per diabete e obesita’. diabetesLo studio ha mostrato che le persone che vivevano in quartieri piu’ “camminabili” e densamente popolati avevano il doppio delle probabilita’ di camminare o usare la bicicletta, mentre quelle che abitavano in aree scarsamente popolate o isolate, lontane da luoghi come empori o ristoranti e negozi avevano maggiori probabilita’ di usare l’automobile.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi