Aspirina: aumenta la sopravviven…

L'assunzione di basse dos…

Malattie neurodegenerative: trat…

Una speranza per contrast…

Arriva Tapentadolo, nuova fronti…

Il dolore cronico non o…

Spermatozoi ottenuti da cellule …

Tramite un procedimento c…

Distrofia di Duchenne: anche un …

[caption id="attachment_1…

La leptina, ormone che inibisce …

I risultati portano a ipo…

Tessuto renale da cellule stamin…

I reni hanno una struttur…

Diabete: scoperto interruttore m…

[caption id="attachment_8…

Parto in acqua: secondo esperti …

C'è chi lo definisce il m…

Crisi epilettiche: la proteina c…

La putrescina prodotta a …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Scoperta strategia per impedire rigetto innesti staminali embrionali

Scoperta una strategia efficace che potrebbe impedire al sistema immunitario umano di respingere gli innesti derivati da cellule staminali embrionali, un problema importante che limita lo sviluppo di terapie con cellule staminali umane.


Lo studio, pubblicato su Cell Stem Cell, e’ stato condotto su speciali topi “umanizzati”, cavie contenenti un sistema immunitario umano funzionale in grado di innescare un vigoroso rigetto immunitario delle cellule estranee derivate dalle staminali embrionali.  Sui topi “umanizzati”, i biologi dell’Universita’ della California hanno testato una varieta’ di molecole capaci di sopprimere le risposte immunitarie ed hanno scoperto una combinazione che protegge perfettamente le cellule derivate dalle staminali embrionali umane dal rigetto immunitario.

La combinazione include il CTLA4-lg, farmaco per il trattamento dell’artrite reumatoide che sopprime le cellule T responsabili del rigetto, e una proteina chiamata PD-L1, nota per essere capace di indurre la tolleranza immunitaria nei tumori.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x