Rapamicina: arriva dall'isola di…

[caption id="attachment_1…

Un Team Multidisciplinare Di Spe…

E’ quanto emerge nel cors…

Batteri intestinali e le funzion…

Una modifica della flor…

Dal liquido amniotico cellule st…

Uno studio pubblicato su…

Nanoparticelle magnetiche per la…

Particelle minuscole,…

Malattie sessualmente trasmesse:…

Maggiori libertà sessuali…

SITIP: Al via il 13° Congresso N…

13° Congresso Nazionale …

Microchirurgia innovativa per st…

[caption id="attachment_7…

Medicina rigenerativa: da stamin…

Si allunga la lista degli…

In gravidanza le vitamine abbass…

Un supplemento a base di …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Schizofrenia e DNA spazzatura, si sospetta una correlazione

Alcune sequenze di Dna, retrotrasposoni di tipo LINE-1, solitamente ascritte al cosiddetto Dna spazzatura, potrebbero invece giocare un ruolo molto importante nella schizofrenia.


In uno studio pubblicato sulla rivista Neuron, infatti, un team giapponese ha rivelato che questi retrotrasposoni sono abbondanti in modo anomalo nei cervelli degli schizofrenici, che modificano l’espressione di alcuni geni legati alla schizofrenia durante lo sviluppo del cervello e che potrebbero essere una elle cause di questa patologia.  I retrotrasposoni di tipo LINE (Long Interspersed Nuclear Elements) costituiscono gran parte del genoma eucariota e si crede che possano essere coinvolti in un gran numero di disordini e malattie come il cancro.

Il team della University of Tokyo ha dimostrato che in cervelli post-mortem di pazienti con schizofrenia era particolarmente elevato il numero di copie di LINE-1. Inoltre, sfruttando modelli animali gli scienziati hanno dimostrato che l’esposizione a fattori di rischio ambientali e genetici per la schizofrenia puo’ condurre a un aumento dei LINE-1 nei neuroni.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi