Tosse: studio randomizzato confe…

Uno studio europeo su 206…

Esperti BPCO: "Serve fondo nazio…

“I nostri sforzi oggi son…

Parkinson: individuata una nuova…

Una nuova forma del morbo…

HIV: pandemia che parte dal Cong…

Nuovi studi datano la dif…

NienteMale Roma: contro il dolor…

E’ quanto emerge da una r…

SLA: allo studio meccanismo cruc…

[caption id="attachment_8…

Alimentazione corretta, attività…

Nell’imminenza dell’Expo …

Occhio agli uomini italiani: olt…

Una recente indagine inte…

Sudorazione eccessiva: chirurgia…

Palmi madidi di sudore o …

Diabete: verso la ‘costruzione’ …

A colloquio con il profes…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Sindrome metabolica: la prevenzione inizia da giovani con una buona colazione

L’abitudine di fare una colazione troppo povera durante l’adolescenza aumenta il rischio (piu’ del 68 per cento) di sviluppare sindrome metabolica in eta’ adulta, secondo un nuovo studio dell’Universita’ di Umea pubblicato su Public Health Nutrition.


La ricerca rivela che i teenager che mangiano male a colazione hanno una maggiore incidenza di sindrome metabolica ventisette anni piu’ tardi rispetto a chi fa colazioni piu’ sostanziose e nutrienti. Per sindrome metabolica si intendono numerosi fattori collegati ad un incremento del pericolo di soffrire di disturbi cardiovascolari, inclusi obesita’ addominale, elevati livelli di trigliceridi nocivi, bassi livelli di HDL, alta pressione sanguigna ed elevati livelli di glucosio nel sangue a digiuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: