L'impegno del cervello per senti…

Sono stati identificati i…

Zanzara tigre: la difesa arriva …

Dalla natura la difes…

Aterosclerosi: ormone bersaglio …

L'epcidina, ormone che re…

HIV: Profilassi a base di antire…

[caption id="attachment_5…

Ictus Cerebrale: la riabilitazio…

Il 29 ottobre A.L.I.Ce. I…

Cuore a rischio senza sufficient…

La carenza di vitamina D…

Vivere di più simulando una diet…

Una molecola di sintesi s…

Cellule staminali in grado di pr…

Pronte le prime cellule s…

Due geni in meno nel complesso L…

[caption id="attachment_3…

Il peperoncino allunga la vita, …

Cucina messicana? Oppure …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Apnea ostruttiva notturna: più frequente nei malati di sclerosi multipla

Un nuovo studio statunitense ha dimostrato che l’apnea ostruttiva notturna e’ molto diffusa tra le persone affette da sclerosi multipla, ipotizzando che il disturbo respiratorio possa essere uno dei fattori che scatenano il senso di affaticamento, tra i sintomi piu’ comuni e debilitanti della malattia autoimmune.


La ricerca e’ stata condotta dal Multiple Sclerosis and Sleep Disorders Centers della University of Michigan e pubblicata nei dettagli sul Journal of Clinical Sleep Medicine.sleep_apnea “L’apnea ostruttiva del sonno e’ una malattia cronica che puo’ avere un impatto distruttivo sulla salute e la vita in generale di ogni paziente”, hanno spiegato gli autori. “Le persone con sclerosi multipla che si trovano ad avere un alto rischio di Osa (obstructive sleep apnea) subiscono un impatto ulteriore – l’aumento dell’affaticamento – e devono essere indirizzate dai medici verso una valutazione specialistica della qualita’ del loro sonno”, ha concluso.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x