Malati di mieloma e linfoma: mig…

Oltre 9 milioni di person…

Progetto Giovani Pavia ’93: comi…

La campagna, resa possibi…

La quantità assoluta di geni spe…

[caption id="attachment…

Il CHMP europeo esprime parere p…

Foster City, California, …

Pediatria - Inaugurazione Aula D…

PATOLOGIE IN CALO E PATOL…

Parkinson: tre fattori che accel…

[caption id="attachment_6…

Chemio e radioterapia in gravida…

Presentati al congresso E…

Linfoma periferico a cellule T: …

[caption id="attachme…

FIBRE ALIMENTARI “Un prezioso al…

Roma,  giugno 2013. Al 73…

Asma allergico grave: quanto con…

Quando l’asma allerg…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Fumo passivo: causa di complicazioni classiche della gravidanza

L’esposizione al fumo passivo in gravidanza e’ associato adun aumento di aborti spontanei, nascite di bimbi morti e rischio di gravidanza ectopica.


Si tratta di un incremento che cresce e si intensifica in risposta alla durata dell’esposizione. Lo ha dimostrato un nuovo studio pubblicato su ‘Tobacco Control’ condotto da Andrew Hyland del Roswell Park Cancer Institute. L’indagine ha analizzato dati su un ampio campione di oltre ottantamila donne, parte del Women’s Health Initiative (WHI).   Le donne esposte a fumo passivo durante l’eta’ fertile sono risultate significativamente piu’ in pericolo di abortire spontaneamente (piu’ sedici per cento del rischio), di mettere alla luce un bimbo morto (44 per cento) e di avere una gravidanza ectopica (43), quando cioe’ l’impianto dell’embrione avviene in sedi diverse dalla cavita’ dell’utero.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi