L'impatto dell'epigenetica sui d…

Le malattie neuropsichiat…

I risultati del primo studio di …

[caption id="attachment_1…

“Minori Fuori Famiglia”: prima a…

I dati presentati a Roma …

Lupus eritematoso - Alcuni fatto…

[caption id="attachme…

Rigenerazione dei nervi: scopert…

Identificata un'unica mol…

Incontro con i nuovi titolari: …

FEDERFARMA TORINO ASSO…

Il Pacemaker più piccolo del mon…

[caption id="attachment_1…

Fidia Farmaceutici fra gli spons…

Abano Terme, 29 Aprile 20…

Il Senato approva il DdL Lorenzi…

Roma, 24 maggio 2016 – “V…

Nasce Medtronic Hospital Solutio…

Firmati i primi contratti…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Video-pillola per scandagliare l’intestino

Una piccola videocamera a forma di pillola in grado d’inviare immagini dall'”interno” del corpo umano.


La Food and Drug Administration ha approvato questa piccola telecamera capace di navigare nell’intestino dei pazienti che non possono ricevere una colonoscopia completa. La ‘pillola’ reca una micro-telecamera a entrambe le sue estremita’ e puo’ muoversi nell’intestino per circa otto ore inviando immagini ad alta velocita’.
videocapsule

videocapsule

PillCam e’ stato realizzato dalla societa’ israeliana Given Imagini.
Approssimativamente, nei soli Stati Uniti circa 750mila colonoscopie sono effettuate ogni anno in modo incompleto. Lo strumento realizzato potra’ essere utilizzato in tandem con la colonoscopia, e non come alternativa, soprattutto per il fatto che le immagini che e’ in grado di inviare non sono di alta qualita’.

Un vantaggio, pero’, e’ rappresentato dai costi: la camera costa circa 500 dollari, contro una ordinaria colonoscopia che puo’ costare anche migliaia di dollari. L’uso di PillCam e’ stato gia’ approvato anche in altri 80 Paesi, oltre agli Usa.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x