Differenza genica tra uomo e cav…

Due importanti caratteris…

Crisi ipoglicemiche: sei settima…

Un programma di correzion…

Ictus al femminile: come preveni…

L’American Heart Associat…

Malaria: l'azione diretta su lar…

Colpire i siti di ri…

Vita sessuale meno dolorosa in m…

Il dolore da rapporto ses…

Scompenso cardiaco grave: l’alte…

[caption id="attachme…

Il ruolo dei prioni nella memori…

Le proteine prioniche, no…

Dal 29 novembre al primo dicembr…

Il numero uno della Socie…

Mele: i pediatri vigilano sull'a…

A Roma il 16 Febbraio 201…

Tumori: il gioco chiave delle be…

Non solo predisposizione …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Video-pillola per scandagliare l’intestino

Una piccola videocamera a forma di pillola in grado d’inviare immagini dall'”interno” del corpo umano.


La Food and Drug Administration ha approvato questa piccola telecamera capace di navigare nell’intestino dei pazienti che non possono ricevere una colonoscopia completa. La ‘pillola’ reca una micro-telecamera a entrambe le sue estremita’ e puo’ muoversi nell’intestino per circa otto ore inviando immagini ad alta velocita’.
videocapsule

videocapsule

PillCam e’ stato realizzato dalla societa’ israeliana Given Imagini.
Approssimativamente, nei soli Stati Uniti circa 750mila colonoscopie sono effettuate ogni anno in modo incompleto. Lo strumento realizzato potra’ essere utilizzato in tandem con la colonoscopia, e non come alternativa, soprattutto per il fatto che le immagini che e’ in grado di inviare non sono di alta qualita’.

Un vantaggio, pero’, e’ rappresentato dai costi: la camera costa circa 500 dollari, contro una ordinaria colonoscopia che puo’ costare anche migliaia di dollari. L’uso di PillCam e’ stato gia’ approvato anche in altri 80 Paesi, oltre agli Usa.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!