Meningococco B: arriva in Italia…

Anche i bambini italiani …

Differenza intraspecifica non so…

[caption id="attachment_6…

Vitamina C e beta-carotene per c…

Possono la vitamina C e i…

Nasce il Network GPS Genitori, P…

A breve sarà disponibil…

La "Molecola Trofeo" potrebbe ri…

Alcuni ricercatori hanno …

Tessuti cerebrali contenenti ri…

[caption id="attachment…

Infezioni batteriche: chiarito i…

Gli studi sono ora dirett…

Sindrome di Prader Wi: individua…

Un team di scienziati del…

Immunoterapia: l'AIFA espande l'…

Si allarga la schiera di …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Vitamina D, la carenza può compromettere il sistema immunitario

Secondo uno studio che compare sulla rivista Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, un deficit di vitamina D potrebbe compromettere la funzione immunitaria.


La ricerca condotta da Mary Ward e colleghi della University of Ulster di Coleraine, Regno Unito, ha mostrato che gli individui piu’ anziani con deficit di vitamina D tendono ad avere una funzione immunitaria compromessa.  I dati, a quanto sostengono i ricercatori, suggeriscono che la vitamina D potrebbe svolgere un ruolo nel mantenimento della salute del sistema immunitario, oltre che di quello scheletrico. Si tratta del primo studio che trova una connessione fra i livelli di vitamina D e i processi infiammativi i un grande campione di individui anziani.

La ricerca ha coinvolto 957 adulti irlandesi di almeno 60 anni; i partecipanti che avevano livelli di vitamina D piu’ bassi avevano maggiori probabilita’ di avere biomarcatori di infiammazione nel sangue, che sono legati a malattie cardiovascolari o a condizioni come artrite reumatoide o sclerosi multipla.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi