3L+B = RECUPERO POST INFLUENZALE…

Una volta che la si è pre…

Epatociti ottenuti da cellule st…

Un nuovo metodo per crear…

L’Italia è tra i Paesi europei c…

L’Italia è tra i Paesi e…

I processi cerebrali che rendono…

Le decisioni che coinvolg…

Takeda annuncia la pubblicazione…

Osaka, Giappone, 10 marzo…

Occhiali anti jet-lag: dispositi…

La nuova arma contro il j…

Morte neuronale: il ruolo crucia…

La comprensione del ruolo…

Quercetina: sostanza attiva natu…

[caption id="attachment_5…

Sclerosi Multipla e Herpes Zoste…

Uno studio condotto a Ta…

La bambina guarita completamente…

La neonata negli Stati …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Leucemia Linfoblastica Acuta: scoperto meccanismo di resistenza a trattamenti farmacologici

Uno studio pubblicato su ‘Nature Genetics’ svela un meccanismo di resistenza di tipo epigenetico alla terapia mirata contro le cellule T della leucemia linfoblastica acuta.


La ricerca mette in evidenza che la resistenza ai farmaci, in questa patologia, potrebbe essere superata andando a incidere sui regolatori epigenetici.
Michelle Kelliher, Bradley Bernstein e colleghi del Massachusetts General Hospital hanno isolato le cellule T della leucemia linfoblastica acuta che resistevano ai farmaci inibitori della gamma-secretasi. vaccino_leucemiaIn seguito gli scienziati hanno identificato i geni necessari alla sopravvivenza delle cellule leucemiche resistenti ai farmaci e hanno scoperto che una piccola molecola (JQ1), che ha il ruolo di inibitore del gene regolatore BRD4, riusciva a indurre la morte in queste cellule. Questo studio, secondo i ricercatori, suggerisce che la resistenza ai farmaci delle cellule T della leucemia linfoblastica acuta puo’ essere superata con prodotti farmaceutici che abbiano come target i regolatori epigenetici.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi