Brescia: Mosca (SIN), la prematu…

Secondo il Presidente del…

Tavola a festa, ma anti-cancro

[caption id="attachment_1…

Sotto i piedi una "coltura" di 2…

I funghi sono una colon…

Virus dell'Aids usato per tratta…

Il virus dell'Aids potr…

Alzheimer: quanto lo smog incide…

Con l'aria inquinata si r…

Sigaretta elettronica: riabilita…

Soppressa l'equiparazione…

Un nuovo algoritmo per mappare l…

Questo nuovo algoritmo di…

Esercizi aerobici negli anziani …

L'esercizio aerobico aume…

L'effetto devastante della marij…

Una nuova sperimentazione…

Gel a DNA che simula i muscoli

Alcuni ricercatori americ…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Leucemia Linfoblastica Acuta: scoperto meccanismo di resistenza a trattamenti farmacologici

Uno studio pubblicato su ‘Nature Genetics’ svela un meccanismo di resistenza di tipo epigenetico alla terapia mirata contro le cellule T della leucemia linfoblastica acuta.


La ricerca mette in evidenza che la resistenza ai farmaci, in questa patologia, potrebbe essere superata andando a incidere sui regolatori epigenetici.
Michelle Kelliher, Bradley Bernstein e colleghi del Massachusetts General Hospital hanno isolato le cellule T della leucemia linfoblastica acuta che resistevano ai farmaci inibitori della gamma-secretasi. vaccino_leucemiaIn seguito gli scienziati hanno identificato i geni necessari alla sopravvivenza delle cellule leucemiche resistenti ai farmaci e hanno scoperto che una piccola molecola (JQ1), che ha il ruolo di inibitore del gene regolatore BRD4, riusciva a indurre la morte in queste cellule. Questo studio, secondo i ricercatori, suggerisce che la resistenza ai farmaci delle cellule T della leucemia linfoblastica acuta puo’ essere superata con prodotti farmaceutici che abbiano come target i regolatori epigenetici.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x