Battezzato Foxl2, il gene dell'i…

[caption id="attachment_7…

Depressione: scienziati indagano…

Ricercatori francesi hann…

Cancro esofageo: nuovo test per …

Sviluppato un nuovo test …

Depressione e fibromialgia: trop…

[caption id="attachme…

Alzheimer: presto un semplice te…

Presto potrebbe essere di…

Melanoma: comprenderlo dalla div…

Comunicato stampa - Messo…

Diabete di tipo 2: molto più agg…

I ragazzi con diabete di…

Mutazioni genetiche: sessanta qu…

Nessuna purtroppo conferi…

Riprodotte le cellule dei vasi s…

Un team di ricercatori de…

Con asma e broncopneumopatia cro…

Nel precario panroma dell…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Olio di pesce efficace nel trattamento di alcune malattie rare dei neonati

Gli oli di pesce purificati potrebbero aiutare a curare una malattia rara e potenzialmente letale che colpisce i neonati, l’iperinsulinismo congenito dell’infanzia. Lo ha scoperto uno studio dell’Universita’ di Manchester, nel Regno Unito, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista ‘Frontiers in Endocrinology’.


La patologia induce il corpo a produrre troppa insulina e puo’ portare a danni cerebrali e disabilita’ a lungo termine.  Un aiuto potrebbe arrivare dalla somministrazione degli oli di pesce purificati, simili a quelli usati per trattare alcuni pazienti colpiti da attacco cardiaco, che hanno dimostrato di riuscire a migliorare i livelli di zucchero nel sangue dei neonati. La terapia andrebbe affiancata alle cure mediche standard.

“Anche se non abbiamo visto enormi cambiamenti nei nostri piccoli pazienti – hanno spiegato gli autori – gli effetti positivi emersi, pur ridotti, sono risultati estremamente importanti per i bimbi con iperinsulinismo congenito, condizione molto difficile da trattare”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi