Organi in provetta partendo da s…

Ricostruire organi interi…

Catastrofi cromosomiche accelera…

[caption id="attachment_1…

Al via la terza edizione del pre…

l Premio di 10.000 euro i…

Glaucoma: maggiore è l'incidenza…

L’ipertensione e il diabe…

Dati allarmanti sulla 'bomba dia…

[caption id="attachme…

Epatite C: ottimi i risultati Ab…

In forma orale senza inte…

Sindrome di Down: dalla natura u…

Uno studio biochimico del…

Contraccezione ormonale, informa…

La Regione rimane fanalin…

I sintomi della tricotillomania …

[caption id="attachment_1…

Il botox contro l'incontinenza u…

L’utilizzo della tossina …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cancro alla prostata: la circoncisione tardiva previene se effettuata dopo i 35 anni

La circoncisione potrebbe prevenire il cancro alla prostata se effettuata dopo i 35 anni di eta’.


Sono questi i risultati di uno studio condotto dall’Universita’ di Montreal, che ha scoperto che gli uomini che si circoncidono in tarda eta’ hanno il 45 per cento in meno di probabilita’ di sviluppare cancro alla prostata, rispetto agli uomini non circoncisi.prostate-cancer Gli scienziati hanno coinvolto nella ricerca 2114 uomini, meta’ dei quali aveva riavuto la diagnosi di cancro alla prostata fra il 2005 e il 2009 mentre gli altri costituivano il gruppo di controllo. In generale, i partecipanti circoncisi avevano l’11 per cento in meno di probabilita’ di sviluppare in cancro alla prostata rispetto a quelli che non lo erano.

I bambini che erano circoncisi prima del compimento di un anno di eta’ avevano il 14 per cento in meno di probabilita’ di sviluppare il cancro. Il cancro alla prostata, si legge nello studio, e’ raro fra ebrei e musulmani, la maggiorana dei quali ha ricevuto la circoncisione. Anche se le specifiche cause sono sconosciute, sono tre i fattori di rischio principali: eta’, storia familiare e l’etnia africana nera.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi