Grazie a finanziamenti dall'UE p…

Alcuni ricercatori, parzi…

Esofago di Barret: nuovi studi s…

L'incidenza del tumore ne…

Prosegue il dibattito sulle tema…

All’XI International Bien…

Le strategie segrete dei batteri…

[caption id="attachment_7…

Nutrigenomica: per conoscere ben…

Le intolleranze alime…

Tumore del colon: scoperte molte…

La scoperta potrebbe apri…

Gardasil®: il Comitato Europeo p…

I dati di immunogenicità …

E se fossimo tutti provenienti d…

Secondo nuove prove eme…

La compromissione cerebrale nell…

[caption id="attachment_5…

Cioccolato anti-ictus: quando il…

Il cioccolato non fin…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Chemioterapia: nuova strategia contro i collaterali dolorosi

Identificati nuovi obiettivi per il trattamento del dolore che potrebbero fornire strategie terapeutiche per alleviare le sofferenze indotte dalla chemioterapia.


La scoperta e’ di un nuovo studio del King’s College di Londra coordinato da Marzia Malcangio che ha spiegato in una nota: “Abbiamo identificato i meccanismi alla base dell’insorgenza del dolore e i nostri risultati potrebbero aiutare i pazienti in chemioterapia che subiscono dolorosi effetti collaterali”. Un potenziale effetto collaterale di alcuni farmaci chemioterapici (ad esempio la vincristina) e’ il danno ai nervi.chemioterapia Danno particolarmente importante nelle mani e nei piedi quando i farmaci agiscono sui nervi periferici del corpo e che causa dolore che generalmente i medici trattano con antidolorifici, i cui effetti non sono risolutivi per tutti i pazienti.

Osservando l’impatto dei chemioterapici sui topi, lo studio ha scoperto che il dolore e’ causato dalle reazioni del sistema immunitario al danneggiamento dei vasi sanguigni intorno ai nervi. Per bloccare l’ingresso delle cellule immunitarie nel nervo, l’indagine suggerisce che si potrebbe puntare ai recettori della parte esterna delle cellule, evitando in questo modo l’attivazione della sofferenza.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi