Sindrome di Rett: fragranze rice…

[caption id="attachment_1…

Interpretare e guarire il dolore…

Cursi, Responsabile scien…

Diagnosi precoce infiammazioni: …

Saranno lanciate a Ottawa…

Malati di mieloma e linfoma: mig…

Oltre 9 milioni di person…

L’Agenzia Europea del Farmaco (E…

L’Agenzia Europea del Far…

Lettera Esperti a Ministro Loren…

Riceviamo e pubblichiamo …

Cancro all'utero individuato da …

[caption id="attachment_1…

FDA allerta su vitamina B che co…

Un integratore alimen…

Insufficienza cardiaca: l'accura…

[caption id="attachment_6…

Apparentemente un semplice cerot…

Sviluppato un cerotto ele…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Mielina: nuovo studio rileva come gli assoni dei neuroni murini non sono uniformemente ricoperti come sempre creduto

La scienza ha sinora ipotizzato che la mielina – il rivestimento della membrana cellulare che avvolge l’assone di un neurone – e’ distribuita in modo uniforme lungo tutta la lunghezza degli assoni.


Ma un nuovo studio condotto da Giulio Srubek Tomassy (Harvard University) ha dimostrato che molti neuroni nella corteccia cerebrale del cervello di topo contengono tratti che non sono affatto “mielinizzati”. Scoperta che offre un quadro piu’ dettagliato della “mielinizzazione” nel cervello dei mammiferi.  La presenza di questi segmenti non mielinizzati potrebbe essersi evoluta come strategia per permettere forme di comunicazione piu’ complesse attraverso gli strati corticali del cervello o per aumentare la velocita’ di trasferimento dei segnali. I ricercatori hanno utilizzato la microscopia elettronica per creare mappe mieliniche ad alta risoluzione dei neuroni piramidali che si estendono attraverso i sei strati della corteccia cerebrale di un topo. Le mappe hanno “smascherato” segmenti di assoni non mielinizzati, alcuni lunghi fino a ottanta micrometri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: