Johnson & Jonhson annuncia un ac…

NEW BRUNSWICK, 28 gennaio…

La cattiva alimentazione tra le …

Aumentano in Italia i cas…

Tumori del sangue: tre geni deci…

TP53, RUNX1 e ASXL1 son…

Trapianto capelli: nuova tecnica…

Nuove frontiere per comba…

Cancro al fegato: vaccino vaiolo…

- Un farmaco ottenuto d…

Tumori: dalla metformina, per cu…

E' pubblicato su Nature C…

Ricostruita con le staminali una…

Chirurghi svedesi dell'Un…

Infarto: cure farmacologiche eff…

Dopo un attacco di cuore…

Nuovo sensore per il monitoraggi…

Roma, 17 maggio 2011 – Di…

Ictus: decimarne l'incidenza con…

Alla normale attività di …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Mielina: nuovo studio rileva come gli assoni dei neuroni murini non sono uniformemente ricoperti come sempre creduto

La scienza ha sinora ipotizzato che la mielina – il rivestimento della membrana cellulare che avvolge l’assone di un neurone – e’ distribuita in modo uniforme lungo tutta la lunghezza degli assoni.


Ma un nuovo studio condotto da Giulio Srubek Tomassy (Harvard University) ha dimostrato che molti neuroni nella corteccia cerebrale del cervello di topo contengono tratti che non sono affatto “mielinizzati”. Scoperta che offre un quadro piu’ dettagliato della “mielinizzazione” nel cervello dei mammiferi.  La presenza di questi segmenti non mielinizzati potrebbe essersi evoluta come strategia per permettere forme di comunicazione piu’ complesse attraverso gli strati corticali del cervello o per aumentare la velocita’ di trasferimento dei segnali. I ricercatori hanno utilizzato la microscopia elettronica per creare mappe mieliniche ad alta risoluzione dei neuroni piramidali che si estendono attraverso i sei strati della corteccia cerebrale di un topo. Le mappe hanno “smascherato” segmenti di assoni non mielinizzati, alcuni lunghi fino a ottanta micrometri.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi