Tumori: una proteina in grado di…

Il corpo possiede una sor…

Tumore al seno: una donna su cin…

Forse è la paura inco…

AIFA istituisce gruppo di lavoro…

Il direttore generale del…

Nuovi dati su nintedanib ne dimo…

• Risultati ad int…

NASCE LA COMMUNITY DEGLI #HYPOHE…

Milano, 14 novembre 2016 …

Neuromodulazione, trattamento ch…

36° CONGRESSO NAZIONALE L…

Fecondazione assistita: sdraiate…

Dopo un'inseminazione art…

Il costo energetico del sistema …

[caption id="attachment_8…

Una lipoproteina, 'grassa' nemic…

[caption id="attachment_5…

Vitamina C: si dimostra in grado…

[caption id="attachment_5…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumori: il blocco della riparazione del DNA funziona contro il glioblastoma

Bloccare il meccanismo critico della riparazione del Dna potrebbe migliorare l’efficacia della terapia con radiazioni per il glioblastoma, un tipo di tumore al cervello altamente fatale.


Lo sostiene un nuovo studio dello UT Southwestern Medical Center pubblicato sulla rivista Nature Communications. La radioterapia causa la rottura della doppia elica del Dna e gli scienziati ipotizzano da tempo che se si riuscisse in qualche modo a bloccare il meccanismo di riparazione del materiale genetico si potrebbe evitare che i tumori crescano o almeno rallentare la loro crescita, estendendo la sopravvivenza dei pazienti.glioblastoma-computational-neuroscience-biology Il blocco della riparazione del Dna potrebbe inoltre essere una terapia molto utile per il gliobastoma, che e’ fra i tumori altamente resistenti alla radioterapia.

“Il nostro lavoro – spiega Sandeep Burma, fra gli autori dello studio – ha mostrato che il blocco della riparazione delle rotture nella doppia elica del Dna funziona nel contesto del glioblastoma e potrebbe essere dunque una terapia praticabile per migliorare il trattamento di questo tipo di tumore”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi