Sordita' messa a scacco da chiru…

[caption id="attachment_1…

Cancro alla gola: due terzi per …

Due nuovi studi support…

Psoriasi: sono ancora tanti (7 s…

Sette italiani su dieci c…

Chirurgia bariatrica: efficacia …

La chirurgia bariatrica …

Obesità e insonnia: negli adoles…

Gli adolescenti obesi che…

Il veleno delle api veicolato di…

[caption id="attachme…

DNA spazzatura: alcune regioni c…

Alcuni ricercatori svedes…

Cheratoplastica ottimale anche i…

E' arrivata anche in Ital…

Sindrome emolitica uremica: 9 i …

I pazienti sono residen…

Cancro: contrastarlo a tavola co…

[caption id="attachment_8…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumori: l’OK della UE per la formulazione sottocutanea come target therapy contro i linfomi

La Commissione europea approva la nuova formulazione sottocutanea di rituximab (SC), gold standard, per il trattamento dei pazienti con linfoma follicolare e linfoma diffuso a grandi cellule B.


La somministrazione sottocutanea – si legge in una nota – offre importanti vantaggi in termini di riduzione di tempo sia per i pazienti che non dovranno piu’ sottostare ad un tempo d’infusione di 2,5 ore circa, sia per gli operatori sanitari.    Dopo l’approvazione di trastuzumab SC nel settembre 2013, per il trattamento del carcinoma alla mammella metastatico, questa e’ la seconda approvazione europea per una formulazione sottocutanea innovativa di un farmaco oncologico Roche. ”La nostra missione e’ quella di migliorare la vita delle persone e quindi, siamo lieti che rituximab SC sia stato approvato per i pazienti affetti da forme comuni di linfoma non-Hodgkin”, afferma Sandra Horning, MD, Chief Medical Officer e Head, Global Product Development di Roche.

”Crediamo che la maggiore rapidita’ di somministrazione (cinque minuti) migliorera’ significativamente l’esperienza di trattamento per i pazienti e gli operatori sanitari rispetto a rituximab per via endovenosa, il cui tempo di infusione e’ di circa 2,5 ore”. L’approvazione europea e’ basata principalmente su dati dello studio pilota ‘Sabrina’, che e’ stato recentemente pubblicato su The Lancet Oncology[i]. Roche prevede che rituximab SC sara’ disponibile in diversi Paesi europei gia’ nel corso del 2014.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi