Cancro: identificata molecola ch…

Identificata una molecola…

Cellule staminali prelevate dal …

Cellule staminali pre…

Le lesioni parziali del midollo:…

Imparare a controllare i …

Nati pretermine: la sopravvivenz…

I risultato di uno studio…

Autismo: il deficit che si può r…

E' possibile rilevare i d…

Alzheimer e cancro: non si svilu…

[caption id="attachment_5…

Sclerosi Multipla: in crescita i…

Nel mondo 2,3 milioni di …

Presentati a Camposampiero due i…

[caption id="attachment_3…

Dal rene portatile a staminali s…

[caption id="attachment_1…

Tumori alla prostata: meno incid…

Il tumore della prostata …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumori: l’OK della UE per la formulazione sottocutanea come target therapy contro i linfomi

La Commissione europea approva la nuova formulazione sottocutanea di rituximab (SC), gold standard, per il trattamento dei pazienti con linfoma follicolare e linfoma diffuso a grandi cellule B.


La somministrazione sottocutanea – si legge in una nota – offre importanti vantaggi in termini di riduzione di tempo sia per i pazienti che non dovranno piu’ sottostare ad un tempo d’infusione di 2,5 ore circa, sia per gli operatori sanitari.    Dopo l’approvazione di trastuzumab SC nel settembre 2013, per il trattamento del carcinoma alla mammella metastatico, questa e’ la seconda approvazione europea per una formulazione sottocutanea innovativa di un farmaco oncologico Roche. ”La nostra missione e’ quella di migliorare la vita delle persone e quindi, siamo lieti che rituximab SC sia stato approvato per i pazienti affetti da forme comuni di linfoma non-Hodgkin”, afferma Sandra Horning, MD, Chief Medical Officer e Head, Global Product Development di Roche.

”Crediamo che la maggiore rapidita’ di somministrazione (cinque minuti) migliorera’ significativamente l’esperienza di trattamento per i pazienti e gli operatori sanitari rispetto a rituximab per via endovenosa, il cui tempo di infusione e’ di circa 2,5 ore”. L’approvazione europea e’ basata principalmente su dati dello studio pilota ‘Sabrina’, che e’ stato recentemente pubblicato su The Lancet Oncology[i]. Roche prevede che rituximab SC sara’ disponibile in diversi Paesi europei gia’ nel corso del 2014.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi