Fumo: aumenta l'incidenza di can…

Il fumo e' il nemico nume…

Alzheimer: si blocca con impulsi…

Lo sviluppo dell'Alzheime…

Virus in posa: frazione di milia…

È possibile fotografare u…

Albumina - creatina e attacchi d…

[caption id="attachme…

Senescenza cellulare: non rappre…

Le cellule tumorali, inse…

La FDA si pronuncia, con limitaz…

[caption id="attachment_5…

Broccoli anti-cancro, ma collabo…

[caption id="attachment_…

Il filo che lega carenza di insu…

[caption id="attachment_7…

Trattamento del dolore cronico: …

Presso il Centro di Ter…

Micro-intervento per ridurre al …

[caption id="attachment_8…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Aggiornamento dei foglietti illustrativi: un provvedimento che nasce dalla professione

FofiRoma, 7 maggio 2014 – “E’ motivo di grande soddisfazione vedere concretizzarsi la possibilità per il farmacista di fornire al paziente il foglietto illustrativo aggiornato di medicinali che, altrimenti, sarebbero stati soggetti al ritiro. E’ un aspetto sul quale la Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani aveva da tempo richiamato l’attenzione delle autorità sanitarie e della stessa Agenzia del Farmaco” dice il senatore Andrea Mandelli, presidente della FOFI intervenuto alla conferenza stampa sul ‘Foglio illustrativo sempre aggiornato in farmacia’ organizzata oggi a Roma dall’Agenzia italiana del farmaco. Del resto, la soluzione oggi adottata per evitare costose procedure di ritiro e nuovo confezionamento dei medicinali nasce da un emendamento al “Decreto del fare” presentato dallo stesso se natore Mandelli. “Mi sembra la prova che quando i rappresentanti della società civile portano la loro esperienza professionale nell’attività legislativa non si producono provvedimenti lobbistici, ma innovazioni che vanno a vantaggio di tutti gli interessati” prosegue il presidente della FOFI.


“Questo provvedimento permette all’industria di risparmiare risorse che è senz’altro più utile dedicare alla ricerca e allo sviluppo, così come va a vantaggio dei cittadini che possono accedere ai farmaci che gli sono prescritti senza interruzioni, e va anche a sottolineare la professionalità dei farmacisti.

E’ stato detto che siamo i primi in Europa ad applicare questa soluzione della stampa del nuovo foglietto in farmacia, e per questo dobbiamo ringraziare l’AIFA e il suo direttore, professor Luca Pani, per aver realizzato l’attuale banca dati dei farmaci che consente l’accesso in tempo reale alla documentazione costantemente aggiornata dei medicinali in commercio nel nostro paese”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi