Fumo e cancro della prostata: co…

I fumatori hanno maggiori…

Malattie reumatiche: cosa è camb…

Il bilancio dei passi ava…

Alzheimer: test precode DNA per …

Un test tanto precoce del…

Vaginosi batterica: efficaci i p…

[caption id="attachment_8…

Diagnosi precoce del cancro: gra…

Un progetto finanziat…

Il fumo passivo, provato, aumen…

[caption id="attachme…

I geni di uno stesso lievito e l…

La selezione naturale…

DNA frammentato che ci ha resi u…

La parziale disattivazion…

La doppia ..personalita' del DNA

La doppia elica del DNA p…

Stafilococco aureo: allo studio …

Il National Institutes of…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Asma: contatto con batteri da bimbi, mette al sicuro i soggetti in età adulta

La colonizzazione dei polmoni da parte di microbi subito dopo la nascita protegge contro lo sviluppo di asma in eta’ adulta.


E’ questo quello che hanno scoperto alcuni scienziati dell’Universita’ di Losanna che hanno studiato un gruppo di topolini, in una ricerca i cui esiti sono stati pubblicati sulla rivista Nature Medicine.asma_bpco
Questa scoperta getta luce sull’influenza dei fattori ambientali all’inizio della vita sullo sviluppo appropriato e sulla maturazione del sistema immunitario. Benjamin J. Marsland e colleghi hanno mostrato che topi neonati erano suscettibili a malattie delle vie aeree come infiammazioni polmonari, quando esposti a un allergene, ma successivamente sono diventati tolleranti all’allergene e non hanno sviluppato, da adulti, la malattia.

Nel corso di due mesi, i polmoni erano stati colonizzati dai microbi, che hanno portato allo sviluppo di un sottogruppo di cellule immunitarie anti-infiammatorie che hanno impedito la comparsa di malattie delle vie aeree e l’asma.

Il mantenimento dei topi in condizioni sterili, per evitare questa colonizzazione, li rendeva invece sensibili agli allergeni e permetteva lo sviluppo delle malattia delle vie aeree in eta’ adulta.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!