Periodontite: buone nuove per mi…

Dodici milioni di tedesch…

Scoperto il meccanismo virale di…

I ricercatori sono stati …

Dimostrata, in uno studio regist…

Presentati all’ ASCO  201…

La risposta distruttiva della sa…

[caption id="attachment_6…

Dolore cronico: ne soffrono 350.…

Dalla prescrizione di far…

Colite ulcerosa: identificata un…

[caption id="attachment_8…

Da farmaco anti-tumorale possibi…

[caption id="attachment_…

La nuova mappa cerebrale e il co…

È online il secondo blocc…

Depressione: in donne di mezza e…

Le donne depresse di …

Occhi, studio su correlazione tr…

Nuova luce sull'interazio…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Asma: contatto con batteri da bimbi, mette al sicuro i soggetti in età adulta

La colonizzazione dei polmoni da parte di microbi subito dopo la nascita protegge contro lo sviluppo di asma in eta’ adulta.


E’ questo quello che hanno scoperto alcuni scienziati dell’Universita’ di Losanna che hanno studiato un gruppo di topolini, in una ricerca i cui esiti sono stati pubblicati sulla rivista Nature Medicine.asma_bpco
Questa scoperta getta luce sull’influenza dei fattori ambientali all’inizio della vita sullo sviluppo appropriato e sulla maturazione del sistema immunitario. Benjamin J. Marsland e colleghi hanno mostrato che topi neonati erano suscettibili a malattie delle vie aeree come infiammazioni polmonari, quando esposti a un allergene, ma successivamente sono diventati tolleranti all’allergene e non hanno sviluppato, da adulti, la malattia.

Nel corso di due mesi, i polmoni erano stati colonizzati dai microbi, che hanno portato allo sviluppo di un sottogruppo di cellule immunitarie anti-infiammatorie che hanno impedito la comparsa di malattie delle vie aeree e l’asma.

Il mantenimento dei topi in condizioni sterili, per evitare questa colonizzazione, li rendeva invece sensibili agli allergeni e permetteva lo sviluppo delle malattia delle vie aeree in eta’ adulta.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi