Fecondazione assistita: nuova te…

[caption id="attachment_9…

IRCC Besta: enzima mitocondriale…

Sull'American Journal of …

Le piante, analizzando l'espress…

Una ricerca in parte sost…

I batteri intestinali sintetizza…

Il cancro al colon-retto …

Diabete di tipo 2: scoperta una …

Un gruppo di scienziati d…

Una molecola chiave per il cuore…

Il cuore risponde allo …

Fratture vertebrali oncologiche:…

[caption id="attachment_7…

Tumori: è tutta italiana la tecn…

Identificare i tumori ed …

Parkinson: nanoparticelle di car…

Uno dei problemi che colp…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

I social network migliorano la salute degli anziani

Avere interazioni regolari positive con famiglia e amici e essere coinvolti in molti diversi social network puo’ aiutare gli anziani a mantenersi in buona salute.


A rivelarlo due nuovi studi pubblicati sulla rivista Health Psychology. Secondo precedenti ricerche, l’influenza delle relazioni sociali sul rischio mortalita’ e’ confrontabile con quella di abitudini negative come fumare e consumare alcol.   Gli scienziati della Carnegie Mellon University di Pittsburgh (Usa), guidati da Rodlescia S. Sneed, hanno analizzato dati relativi a un campione di circa 1500 adulti con piu’ di 50 anni d’eta’: le interazioni sociali negative sono state associate a un maggior rischio ipertensione nelle donne e negli individui con eta’ compresa tra 51 e 64 anni.

Questo tipo di situazioni spiacevoli potrebbero essere legate all’ipertensione a causa degli effetti psicologici come depressione e infelicita’ generale. In un altro studio della Pennsylvania State University, invece, i social network sono stati associati con un maggior coinvolgimento in attivita’ svolte nel tempo libero, che a loro volta promuovono una miglior salute nelle persone piu’ anziane.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!