Grafene: sempre più imprevedibil…

Ricercatori del Regno Uni…

Innovazione, medicina e italiani…

Premiati ieri a Milano ri…

Fecondazione eterologa: Cecos, b…

"Dal giorno successivo a…

Un nuovo composto per impedire l…

Buone news sul fronte vir…

Nasce il network della ricerca c…

Stadler (Grünenthal Ita…

Amianto: nasce il portale a disp…

Edifici, scuole, caserme,…

Uova a zero rischio allergia: nu…

I ricercatori della Deaki…

Raffreddore: scoperta la via da …

[caption id="attachment_9…

Sclerosi Laterale Amiotrofica: n…

La sclerosi laterale amio…

Epatocarcinoma: perche' gli uomi…

[caption id="attachment_7…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Anemia: OK agli integratori di ferro nelle donne, per migliorare la qualità della vita

Gli integratori di ferro migliorano la qualita’ della vita delle donne con cicli mestruali particolarmente abbondanti.


E’ quanto emerso da un nuovo studio finlandese pubblicato sulla rivista ‘Acta Obstetricia et Gynecologica Scandinavica’. Una delle cause principali della carenza di ferro e dell’anemia tra le donne e’ l’abbondante sanguinamento durante il periodo mestruale.ferritina Nel corso del tempo la perdita di ferro mensile senza adeguata integrazione puo’ ridurre i depositi di ferro nel corpo, deficit che influisce sulle prestazioni fisiche, le funzioni cognitive, l’umore e la qualita’ complessiva della vita.

La ricerca, condotta da Pirkko Peuranpaa dell’Hyvinkaa Hospital, in Finlandia, ha coinvolto un campione di 236 donne, il 27 per cento con diagnosi di anemia e il 60 per cento con livelli di ferritina estremamente bassi.

Un anno dopo la terapia le donne anemiche sottoposte a integrazione mostravano un notevole aumento di energia, funzione fisica e sociale e una diminuzione di ansia e depressione rispetto alle donne non sottoposte e al gruppo delle non anemiche.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi