Patologie cardiache: un amminoac…

Un molecola "sentinella" …

Emorragia subaracnoidea, fumo e …

Il fumo, la pressione alt…

Sindrome da deficit di attenzion…

La sindrome da deficit di…

Ansia: scoperta una sostanza dir…

[caption id="attachment_6…

Uso delle cellule staminali per …

Nel campo della Medicina …

Longevità: sono i telomeri a det…

Una  ricerca sul diamante…

Giuseppe Mele, presidente della …

I genitori di oggi guarda…

Scienziati mettono in guardia da…

Nuove scoperte fatte da u…

Fare rete per fare innovazione n…

Giovedì 22 settembre, per…

TBC: vicini alla realizzazione d…

Scoperto un nuovo po…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Carenza di vitamina D: a rischio cancro e malattie cardiovascolari

La vitamina D dovrebbe essere monitorata con maggior attenzione perche’ quando i suoi livelli nell’organismo sono bassi il rischio di morire per ogni causa, inclusi cancro e malattie cardiovascolari, e’ piu’ elevato.


Lo ha scoperto un nuovo studio pubblicato sul British Medical Journal. La principale fonte di vitamina D e’ la sua produzione nella pelle grazie al Sole. vitamind2Le donne sono piu’ soggette a bassi livelli di vitamina D rispetto agli uomini e, a causa delle differenti condizioni meteorologiche, le concentrazioni variano molto tra le popolazioni nel mondo.

La carenza di vitamina D e’ particolarmente frequente tra le persone anziane che spesso si espongono raramente al Sole. La ricerca del German Cancer Research Center ha coinvolto un campione di oltre 26mila pazienti di eta’ tra 50 e 79 anni.

Dai dati sono emerse due associazioni: coloro che hanno bassi livelli di vitamina D hanno maggiori possibilita’ di morire per malattie cardiovascolari e cancro, in questo ultimo caso solo pero’ in presenza di una storia familiare della patologia. La correlazione tra morte per cancro e bassi livelli vitaminici non e’ infatti emersa per i pazienti senza storia familiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: