Dentizione nei bambini: il peric…

E' noto il fenomeno della…

Il grasso del cuoio capelluto ai…

Secondo i ricercatori del…

Fecondazione assistita: con agop…

Agopuntura e medicina cin…

La ripolarizzazione precoce nell…

[caption id="attachment_8…

Staminali neurali native contro …

I ricercatori sono st…

Le strategie di sopravvivenza ce…

Digiuno forzato? Le cellu…

La settimana Mondiale del Cervel…

“Neurologia e donna” uno …

App PAINlab: la tecnologia al se…

App PAINlab: la tecnolo…

Sangue infetto: FedEmo chiede a …

Sangue infetto: FedEmo ch…

Sarcoma di Ewing: proteina chiav…

[caption id="attachment_5…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Dentizione nei bambini: il pericolo che deriva da uso di derivati di benzocaina

E’ noto il fenomeno della dentizione nei bambini e dei problemi che puo’ creare, al bambino e ai genitori.


In media, i bambini ricevono un nuovo dente ogni mese, da 6 mesi di eta’ fino a circa 3 anni, per un totale di 20 “denti da latte”. La dentizione puo’ provocare irritabilita’, qualche linea di febbre e il desiderio del bambino di masticare qualcosa di duro. Child-Teeth-ChronologyPer cercare di risolvere il problema si ricorre ad un derivato della benzocaina, la lidocaina viscosa, che e’ un anestetico locale, spalmato sull’anello da dentizione o direttamente sulla gengiva. L’uso di gel benzocaina puo’ portare a metaemoglobinemia, che e’ un disturbo, a volte mortale, che fa diminuire l’ossigeno trasportato dal sangue.

I bambini sotto i 2 anni sono particolarmente a rischio. I rimedi della nonna? Massaggiare delicatamente la gengiva e dare al bambino un anello fresco di frigorifero (non congelatore). Il freddo ha un lieve effetto anestetizzante, anche se per un breve periodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: