I ricordi 'motori' custoditi in …

[caption id="attachment…

La capacità sensoriale di anfib…

[caption id="attachment_2…

Infertilita' maschile: simposio …

IX CONGRESSO DELLA SOCIET…

Medicitalia.it premia gli specia…

57mila richieste di consu…

Tumori: all’Ospedale di Pesaro r…

Più del 50% dei pazie…

Alzheimer: decisiva l'iperintens…

Scoperto un ulteriore fa…

AriSla: ricerca USA-Italia su ba…

Il lavoro, che apre la st…

Cellule staminali da cordone omb…

[caption id="attachment_6…

Eventi cardiaci: allo studio la …

I geni hanno un ruolo nel…

Cardiopatie: nuove cure potrebbe…

L’idrogeno solforato, not…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Dentizione nei bambini: il pericolo che deriva da uso di derivati di benzocaina

E’ noto il fenomeno della dentizione nei bambini e dei problemi che puo’ creare, al bambino e ai genitori.


In media, i bambini ricevono un nuovo dente ogni mese, da 6 mesi di eta’ fino a circa 3 anni, per un totale di 20 “denti da latte”. La dentizione puo’ provocare irritabilita’, qualche linea di febbre e il desiderio del bambino di masticare qualcosa di duro. Child-Teeth-ChronologyPer cercare di risolvere il problema si ricorre ad un derivato della benzocaina, la lidocaina viscosa, che e’ un anestetico locale, spalmato sull’anello da dentizione o direttamente sulla gengiva. L’uso di gel benzocaina puo’ portare a metaemoglobinemia, che e’ un disturbo, a volte mortale, che fa diminuire l’ossigeno trasportato dal sangue.

I bambini sotto i 2 anni sono particolarmente a rischio. I rimedi della nonna? Massaggiare delicatamente la gengiva e dare al bambino un anello fresco di frigorifero (non congelatore). Il freddo ha un lieve effetto anestetizzante, anche se per un breve periodo.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi