Trapianto utero: tra due anni ci…

[caption id="attachme…

Epatite C: trascorsi due mesi da…

''Dopo 2 mesi dalla possi…

Tumori: linfociti T ingegnerizza…

Le cellule staminali del …

HIV: ricerca italiana scopre met…

Un team dell'Istituto sup…

Glaucoma: sintomi ridotti da vin…

Vino rosso (ma in quantit…

Violenza femminile: per le donne…

Nella sola città di Milan…

I ritmi circadiani regolati da u…

La proteina Atassina-…

Virus Ebola: descritte oltre 300…

L'analisi approfondita di…

Chirurgia: protesi "a fiore" per…

Da oggi l'ernia guarisce …

Traumi: possono essere ereditati…

Gli effetti psicologici d…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Dentizione nei bambini: il pericolo che deriva da uso di derivati di benzocaina

E’ noto il fenomeno della dentizione nei bambini e dei problemi che puo’ creare, al bambino e ai genitori.


In media, i bambini ricevono un nuovo dente ogni mese, da 6 mesi di eta’ fino a circa 3 anni, per un totale di 20 “denti da latte”. La dentizione puo’ provocare irritabilita’, qualche linea di febbre e il desiderio del bambino di masticare qualcosa di duro. Child-Teeth-ChronologyPer cercare di risolvere il problema si ricorre ad un derivato della benzocaina, la lidocaina viscosa, che e’ un anestetico locale, spalmato sull’anello da dentizione o direttamente sulla gengiva. L’uso di gel benzocaina puo’ portare a metaemoglobinemia, che e’ un disturbo, a volte mortale, che fa diminuire l’ossigeno trasportato dal sangue.

I bambini sotto i 2 anni sono particolarmente a rischio. I rimedi della nonna? Massaggiare delicatamente la gengiva e dare al bambino un anello fresco di frigorifero (non congelatore). Il freddo ha un lieve effetto anestetizzante, anche se per un breve periodo.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!