Malattie genetiche: il Danio rer…

Già ampiamente utilizzati…

Bambini all'aria aperta anche d'…

Le precauzioni per evitar…

Test del sangue per individuare …

Un nuovo test è in grado …

Sindrome del follower per un mil…

Oltre un milione gli unde…

Ricostruito interno orecchio con…

Ideata una nuova tecnic…

I rischi di trasmissione cancro …

[caption id="attachme…

Svelato il mistero dell'adenina …

[caption id="attachment_1…

Al batter di ciglia il cervello …

Al pari di un computer, i…

Glioblastoma: una molecola offre…

[caption id="attachment_7…

Il colore dei capelli 'estratto'…

E' possibile grazie all'i…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Malattie gastroenterologiche: l’estate è la peggiore delle stagioni

L’estate e’ la stagione peggiore per le malattie gastroenterologiche.

Almeno in Italia, dove e’ stato dimostrato un peggioramento nelle stagioni calde per le malattie infiammatorie croniche intestinali, soprattutto per il Morbo di Crohn. Con l’inizio della bella stagione peggiorano anche i pazienti in Cina, Spagna e Slovacchia, in autunno e primavera in Grecia, in autunno e inverno in Gran Bretagna.

reflusso gastroesofageo

reflusso gastroesofageo


Almeno questo e’ quanto emersi dal primo Congresso della Societa’ Italiana di GastroReumatologia (Sigr), in corso oggi a Roma. Sebbene non si sia ancora arrivati a conclusioni definitive, da studi osservazionali risulterebbe che alcune di queste patologie presentino riacutizzazioni in particolari momenti dell’anno e a seconda dell’area geografica.

“L’ipotesi piu’ accreditata e’ che i picchi di riacutizzazione siano correlati alla maggiore incidenza di infezioni intestinali frequenti in estate”, ha spiegato Vincenzo Bruzzese, presidente della Sigr – ma il sole ha anche un effetto protettivo, determinando la produzione cutanea della vitamina D. Questa ha un ruolo nel prevenire l’insorgenza dell’artrite reumatoide e di altre malattie autoimmuni.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!