Depressione: killer subdolo dell…

La depressione e' un kill…

I dermatologi ai pazienti con ps…

Più di un terzo dei pazie…

Le leggi che ritardano l’arrivo …

In Italia perdura la prat…

[Santanews]Dialisi peritoneale: …

[caption id="attachment_6…

Scoperta nuova molecola che bloc…

Il gruppo di Oncogenomica…

I telomeri: le nostre clessidre …

I telomeri sono le nostre…

Vaccino quadrivalente anti-HPV: …

Alti tassi di copertura v…

Stress e collera: i geni incidon…

Una nuova scoperta nel ca…

Ossa e cartilagine rigenerate gr…

In futuro le fratture oss…

Terapia anti TNF: l'UE approva i…

[caption id="attachme…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Malattie gastroenterologiche: l’estate è la peggiore delle stagioni

L’estate e’ la stagione peggiore per le malattie gastroenterologiche.


Almeno in Italia, dove e’ stato dimostrato un peggioramento nelle stagioni calde per le malattie infiammatorie croniche intestinali, soprattutto per il Morbo di Crohn. Con l’inizio della bella stagione peggiorano anche i pazienti in Cina, Spagna e Slovacchia, in autunno e primavera in Grecia, in autunno e inverno in Gran Bretagna.
reflusso gastroesofageo

reflusso gastroesofageo


Almeno questo e’ quanto emersi dal primo Congresso della Societa’ Italiana di GastroReumatologia (Sigr), in corso oggi a Roma. Sebbene non si sia ancora arrivati a conclusioni definitive, da studi osservazionali risulterebbe che alcune di queste patologie presentino riacutizzazioni in particolari momenti dell’anno e a seconda dell’area geografica.

“L’ipotesi piu’ accreditata e’ che i picchi di riacutizzazione siano correlati alla maggiore incidenza di infezioni intestinali frequenti in estate”, ha spiegato Vincenzo Bruzzese, presidente della Sigr – ma il sole ha anche un effetto protettivo, determinando la produzione cutanea della vitamina D. Questa ha un ruolo nel prevenire l’insorgenza dell’artrite reumatoide e di altre malattie autoimmuni.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi