Sono anti-Alzheimer le onde elet…

[caption id="attachment_5…

Metastasi ossee: un anticorpo ch…

[caption id="attachment_5…

Sclerosi Multipla: è partita a P…

Il trapianto autologo di …

La mammografia salva la vita

Lo studio piu' lungo che …

Chirurgia estetica: oggi meno bi…

Il dottor Mezzana illustr…

La strategia dei parassiti che s…

[caption id="attachment_9…

Il telefono salva la vita. Ma an…

Congresso congiunto della…

"Fate il vaccino anti-Hpv", l'ap…

[caption id="attachment_1…

Nelle staminali un meccanismo ch…

[caption id="attachment_8…

L'emoglobina: una riserva di oss…

Una ricerca sul Parkinson…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Sistema immunitario: i problemi che può creare l’insonnia alla memoria

Un gruppo di scienziati dell’Universita’ di Leicester, nel Regno Unito, ha scoperto che l’insonnia potrebbe essere legata a conseguenze negative sulla memoria tramite un’azione del sistema immunitario.


Lo studio e’ stato pubblicato sulla rivista PeerJ. Nella ricerca gli scienziati hanno mostrato che l’attivazione del sistema immunitario, in assenza di infezione, portava a una riduzione del tempo in cui i moscerini ella frutta riuscivano a dormire e influiva negativamente sui punteggi in test mnemonici.sistema_immunitario A quanto spiegano gli scienziati, si tratta di un risultato molto interessante perche’ collega il sistema immunitario e il cervello.

“La risposta immunitaria, il sonno e la memoria sembrano essere intimamente collegati e la medicina sta cominciando ad esplorare in modo molto promettente questo legame. In particolare, sara’ necessario trovare un modello di insetto piu’ utile a questo scopo”, ha spiegato Eamonn Mallon, tra gli autori dello studio.

Archivi